Reggio Calabria: 2 soggetti arrestati ed 1 denunciato dall’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico

Nei giorni scorsi, nell’ambito di un’attività di contrasto della criminalità diffusa e di controllo del territorio, disposta dal Questore della Provincia di Reggio Calabria Raffaele Grassi, le Volanti, in diversi servizi di polizia, hanno operato 2 arresti e denunciato un soggetto. Nei fatti, un primo arresto in flagranza di reato, in pieno centro città, a carico di un cittadino marocchino di 38 anni che, sottoposto al regime di detenzione domiciliare, è stato individuato e fermato dal personale della Polizia di Stato in servizio presso l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico fuori dalla sua abitazione. L’uomo, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente che gli era stata ceduta poco prima da un noto pregiudicato reggino, anch’egli sottoposto a misura cautelare per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti e denunciato quindi, dagli Agenti operanti, per cessione di sostanze stupefacenti. Le Volanti, in servizio notturno nel quartiere Archi, sono intervenute in un’abitazione per una segnalazione di minacce e percosse subite da una donna. Giunti sul posto gli operatori hanno immediatamente messo in atto Protocollo operativo E.V.A., acronimo di Esame delle Violenze Agite, in uso alle Volanti della Questura di Reggio Calabria per la gestione degli interventi per liti in famiglia ed hanno arrestato, in flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e rifiuto di indicazioni sulla propria identità, un 50enne reggino, fratello della vittima, pregiudicato per furto aggravato e già segnalato per atti persecutori, minacce e violenza privata. L’autorità Giudiziaria competente ha convalidato l’arresto e disposto per l’uomo una misura di sicurezza.

Comunicato Stampa – Questura di Reggio Calabria

Recommended For You

About the Author: PrM 1