Moscovici: mi aspetto realismo e pragmatismo dall'Italia - Ilmetropolitano.it

Moscovici: mi aspetto realismo e pragmatismo dall’Italia

Vienna 10:35 – Dopo la chiusura dell’Ecofin tenutosi a Vienna nelle dichiarazioni ai giornalisti ecco che arriva una “frecciatina” al nostro governo in merito alla stesura della prossima finanziaria. A lanciarla è stato il commissario agli affari economici Pierre Moscovici rispondendo a una domanda sull’Italia che ha dichiarato:”Voglio credere che realismo e pragmatismo si affermeranno”, l’Italia deve avere “un bilancio che consenta di ridurre il suo debito pubblico perché se vuoi investire in Italia ci vuole meno debito e più capacità d’investimento e per questo continuo a chiedere finanze pubbliche serie. Sono contro l’austerità ma austerità è una cosa, mancanza di serietà un’altra”. Più che una frecciatina, se si leggono bene i vocaboli usati, parrebbe una alabardata, alla quale replica il ministro dell’economia Giovanni Tria in modo pacato, realista e pragmatico: “ripeterò quello che ho sempre detto, che è quello che sarà fatto”(Ansa.it). Ci si domanda ora come la metteranno i due vicepremier, nonché ministri e sopratutto leader dei due partiti di maggioranza, in merito alle promesse elettorali fatte, perché non dimentichiamolo che per mantenerle almeno in parte bisogna creare deficit, cosa che all’UE non piace.

Recommended For You

About the Author: Carlo Viscardi