Cosenza: sfruttava nei campi extracomunitari richiedenti asilo

Un imprenditore agricolo è stato posto agli arresti domiciliari con l’accusa di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro. L’uomo secondo i Carabinieri di Roggiano Gravina, paesino in provincia di Cosenza, prelevava con un furgone extracomunitari richiedenti asilo da un Centro di accoglienza straordinaria e poi li portava a lavorare nei campi per 9 ore e una paga di appena 20 euro (rainews). I Carabinieri hanno riscontrato che le condizioni di lavoro erano in palese violazione delle norme più elementari infatti prevedevano solo una pausa di circa 30 minuti.

 

FMP

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano