Turismo. Centinaio a Ieg: O rinnoviamo Enit o la chiudiamo - Ilmetropolitano.it

Turismo. Centinaio a Ieg: O rinnoviamo Enit o la chiudiamo

“Reputazione a zero”; “Se lavoriamo insieme facciamo bingo”. (DIRE) 10 Ott. – “Sono molto orgoglioso di essere qui. Il turismo in Italia deve avere una vision diversa: tutti gli attori della filiera devono iniziare a lavorare seguendo la stessa linea”. Il ministro Gian Marco Centinaio sprona dunque alla collaborazione inaugurando questo pomeriggio le fiere di settore organizzate da Italian exhibition group: Ttg giunta alla 55esima edizione, Sia alla 67esima e Sun alla 36esima. Serve “un asse ministero-assessori regionali per dare risposte al mondo del privato che ci guarda con interesse”. Insomma “facciamo bingo se si fa sistema”. Tra le prime mosse, prosegue, il rinnovamento dell’Enit, perche’ “se gli operatori vanno all’estero senza e’ un problema”. E ora “la reputazione di Enit e’ uguale a zero”. L’obiettivo e’ portare il ministero ad “avere potere di controllo sull’Ente”, i cui tre membri del cda “devono avere autorevolezza per farne un’eccellenza. Altrimenti tanto vale chiuderlo”. L’imperativo e’ fare sistema, al di la’ delle bandiere politiche: “Cerchero’ convergenze”, anche sulla questione Bolkestein che ieri ha visto aprirsi il tavolo interministeriale di confronto con le associazioni. La Regione Emilia-Romagna accorre con favore l’assist del ministro in nome della collaborazione. Il presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini non ha dubbi che che “si lavorera’ bene con il ministro e la Regione deve darsi da fare per un contributo positivo”. Le concorrenze tra citta’ o regioni, aggiunge, non servono per dare una mano al sistema Italia che ha nel turismo “il petrolio del futuro”. Concorda il sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, convinto che “solo una logica industriale puo’ dare prospettive al turismo”, mentre il presidente di Ieg, Lorenzo Cannoni, si sofferma sui “notevoli risultati” raggiunti dai tre expo uniti.
(Som/ Dire) 18:51 10-10-18

Recommended For You

About the Author: PrM 1