Il giornalista Emilio Buttaro ci parla della nuova serie de “I Medici”

Dopo il grande successo di pubblico e di critica della prima stagione, tornano “I Medici” nella nuova produzione internazionale Rai e Lux Vide incentrata questa volta nella figura di Lorenzo il Magnifico, uno dei principali protagonisti del Rinascimento Italiano. Il collega reggino Emilio Buttaro, collaboratore di varie testate italiane e straniere ha seguito nei giorni scorsi a Firenze l’anteprima mondiale dell’attesissimo kolossal, realizzando servizi e interiste per il quotidiano sudamericano in lingua italiana “La Voce d’Italia”, uno dei più autorevoli giornali per i nostri connazionali all’estero. “Due anni fa – ci ha spiegato Buttaro – ho avuto il piacere e l’onore di partecipare anche alla presentazione della prima serie interpretata da Richard Madden e dal pluripremiato Dustin Hoffman. Anche per questo nuovo lavoro c’è un cast internazionale d’eccezione con Daniel Sharman, idolo dei social (3 milioni di follower su Instagram) nei panni di Lorenzo De’ Medici, Sean Bean un mito del cinema tra i protagonisti de ‘Il Signore degli Anelli” in quelli di Jacopo Pazzi ed ancora Bradley James, Sarah Parish, Julian Sands ed i “nostri” Alessandra Mastronardi, Raoul Bova, Matteo Martari, Aurora Ruffino, Guido Caprino, Filippo Nigro e Miriam Dalmazio. Come si è detto durante l’incontro con la stampa mondiale si tratta di un grande investimento editoriale che nasce sulla scia dei più di sette milioni di spettatori della prima serie. Il lavoro proposto dalla Rai due anni fa, si concludeva con la rivelazione che la giovane Lucrezia insieme al marito Piero De’ Medici erano in attesa del loro primo figlio, Lorenzo. La nuova serie comincia vent’anni dopo, nel 1469 e ci porta nel cuore del Rinascimento, uno dei periodi storici più importanti per la cultura del mondo intero. Un kolossal da 25 milioni con al centro l’ascesa del giovane Lorenzo, il più grande dei Medici, in una narrazione ritmica, coinvolgente e piena di colpi di scena. Le numerose fan di Daniel Sherman, protagonista della serie – ci dice ancora Emilio – hanno atteso il loro idolo fuori dal cinema in pieno centro a Firenze dove abbiamo assistito in inglese (o in italiano con cuffie) al primo episodio della serie. Subito dopo le instancabili ammiratrici si sono dirette all’ingresso di Palazzo Medici, la splendida cornice che ha ospitato l’attività stampa. Assente Raoul Bova tra gli italiani richiestissime Alessandra Mastronardi e Aurora Ruffino, attrici del momento della nostra fiction”. Si parte martedì 23 ottobre per un totale di 4 prime serate mentre si stanno già girando le prime puntate de “I Medici 3”. “Come ha detto in conferenza il direttore di Rai Fiction Eleonora Andreatta – conclude Buttaro – l’auspicio è che con I Medici possa davvero iniziare il Rinascimento della fiction italiana”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano