Arghillà. Premiati tutti i partecipanti dal torneo di basket Canestri di Libertà voluto dall’ASI

Ieri mattina, si è tenuta, la premiazione del torneo di basket “Canestri in Libertà ”  organizzato dall’ASI. Un progetto sportivo pilota per poi essere replicato anche a livello nazionale. La  donazione di due tabelloni con relativi canestri, di dodici divise e una decina di palloni da parte dell’ASI e l’allestimento record di un campetto di basket all’interno della struttura carceraria ha permesso l’organizzazione di un mini campionato di basket che aveva la particolarità di includere una squadra formata da detenuti, nel caso specifico quella dei ragazzi dell’Istituto di Detenzione di Arghillà di Reggio Calabria. Un torneo che ha regalato sensazioni inaspettate a tutti i partecipanti che hanno potuto interagire con una realtà ai più poco conosciuta, quella della vita carceraria. Grazie all’operatività della dottoressa Carmela Longo, direttrice del carcere, ed all’intuizione di Tino Scopelliti, vice presidente nazionale dell’ASI, alla fattiva collaborazione di Peppe Agliano e alla collaborazione di diversi partner commerciali, si sono potute disputare delle partite anche all’interno della struttura ed alla presenza dei “residenti”. Il torneo è stato vinto dalla squadra dei ragazzi dì Arghillà che per soli due punti si sono imposti in finale proprio contro la squadra de il Metropolitano, allestita dal nostro Quotidiano. Erano impegnate nella competizione oltre alle due finaliste altre 4 squadre che presentavano giocatori conosciuti nell’ambito cestistico reggino ma oramai in età avanzata. Premi e riconoscimenti per tutti, partecipanti e organizzatori, che rimarranno un caro ricordo per coloro i quali hanno avuto il privilegio di prendere parte all’iniziativa sportiva. Un torneo così ben riuscito nella sua finalità ultima, da far partecipare orgoglioso alla premiazione di Reggio Calabria anche il Senatore Claudio Barbaro, Presidente Nazionale dell’ASI. Presenti nella saletta messa a disposizione numerose personalità di carattere istituzionale e politico, una fra tutti il presidente dei Sovranisti Gianni Alemanno.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano