Firenze. Elisabetta Rogai e la sua EnoArte a Palazzo Tornabuoni - Ilmetropolitano.it

Firenze. Elisabetta Rogai e la sua EnoArte a Palazzo Tornabuoni

Nel cuore della città Rinascimentale, in un Ottobre dolce e pieno di luce, un anticipo all’autunno per un interessante abbinamento, a Palazzo Tornabuoni, monumentale e imponente palazzo quattrocentesco realizzato per Giovanni Tornabuoni l’Artista Elisabetta Rogai si è espressa con il vino, alla fine di una vendemmia che risulta estremamente promettente in tutto il territorio toscano, e ha dipinto un cavallo bianco, esaltando la sua corsa con le pennellate piene di colore e sfumature del vino, rosso, viola, vermiglio, usando la sua tecnica EnoArte, in un evento nel maestoso Club Lounge del Palazzo, attigua alla loggia ornata dalle terracotte fiorentine di Mital di Impruneta e piante di limoni. L’irresistibile leggerezza delle bollicine di Ferrari/Lunelli, dalla alte quote trentine ambasciatore dell’arte di vivere italiana nel mondo, ha dato il via alla performance dell’artista fiorentina, su invito della Presidente di Palazzo Tornabuoni Gabrielle Maria Taylor, alla luce di centinaia di candele Elisabetta Rogai ha sorpreso il parterre degli ospiti americani e italiani, con le sue pennellate sicure, usando il rosso delle cantine Ferrari/Lunelli, in una location estremamente raffinata, facendola diventare, da memoria storica, il luogo privilegiato dello scambio di arte e vino, un crocevia di cultura, mutando armoniosamente un simbolo della storia di questi luoghi antichi, rendendoli moderni e vivibili.

Foto Umberto Visintini/New Press Photo

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano