Etiopia. Avanti con riconciliazione, rientrano militanti Ogaden

Rappresentanti del fronte dovrebbero tornare dall’Eritrea domani. (DIRE) 20 Nov. – Gli esponenti del Fronte di liberazione nazionale dell’Ogaden (Ogaden National Liberation Front, Onlf) torneranno a casa. E’ atteso infatti per domani il loro arrivo a Jijiga, capoluogo della regione etiopica di Ogaden, dopo che il gruppo ha siglato un accordo di riconciliazione con il governo di Addis Abeba, che lo ha depennato dalla lista dei movimenti terroristi. Il gruppo ha accolto il programma del primo ministro Abiy Ahmed di rilanciare il dialogo con la comunita’ etnica dei somali a partire dal riconoscimento dei diritti politici degli abitanti di questa regione. L’Onlf si e’ formato nel 1984 per ottenere la secessione dell’Ogaden e la sua annessione al Somaliland, a cui e’ storicamente legata per via della lingua, della cultura e della prossimita’ geografica, che favorisce da sempre forti relazioni sul piano economico e commerciale. Da allora si sono susseguiti scontri e anche attacchi armati da parte di questa milizia, i cui vertici hanno trovato riparo in Eritrea, sfruttando le tensioni allora esistenti tra Asmara e Addis Abeba. L’Etiopia, una volta ripresi a luglio i rapporti diplomatici con l’Eritrea, ha lanciato un appello alla riconciliazione nazionale e al disarmo, proponendo ai gruppi armati di limitarsi alle attivita’ politiche. (Alf/Dire) 18:14 20-11-18

Recommended For You

About the Author: PrM 1