R.D. Congo: Presidenziali rinviate di “almeno una settimana”

Ma le opposizioni non ci stanno: “Governo vuole lasciare”. (DIRE) 20 Dic. – Le elezioni presidenziali previste per la prossima domenica sono state posticipate di “almeno una settimana”: l’annuncio ufficiale e’ giunto dalla Commissione elettorale indipendente (Ceni), da cui gia’ ieri era trapelata una decisione in questo senso. All’origine di questa scelta, il fatto che i materiali necessari alle procedure di voto non sarebbero pronti. Non appena la notizia e’ stata diffusa, proteste sono scoppiate nei pressi dell’Universita’ di Kinshasa. Nella capitale da giorni la situazione e’ molto tesa, soprattutto da quando le autorita’ hanno stabilito il divieto a manifestare o tenere comizi pubblici ai partiti di opposizione per ragioni di sicurezza. Stamani, in centinaia si erano gia’ dati appuntamento per sostenere il candidato Martin Fayulu, il leader dell’alleanza di opposizione Lamuka. Proprio quest’ultimo ha rifiutato la decisione della Ceni, ricordando che i suoi responsabili avevano assicurato che le elezioni si sarebbero svolte il 23 dicembre “in ogni caso. Ora non possiamo accettare che abbiano cambiato idea”. Le opposizioni contestano compatte al governo di aver avuto un congruo lasso di tempo per organizzare la tornata elettorale, attesta nel Paese da fine 2016. Il “vero obiettivo” del governo, si legge in una nota della Lamuka, “e’ restare in carica per saccheggiare le ricchezze del Paese, uccidendo tutti coloro che credono nel cambiamento”. Il presidente uscente Joseph Kabila – in carica dal 2001 – ha accettato solo di recente di non ricandidarsi per un terzo mandato, osservando cosi’ la Costituzione. Il braccio di ferro tra governo da un lato, e opposizione, societa’ civile e chiesa cattolica dall’altro ha aperto una vasta crisi nel Paese. (Alf/ Dire) 17:03 20-12-1

Recommended For You

About the Author: PrM 1