La Fondazione Antonino Scopelliti ospiterà la sede regionale dell’Osservatorio Violenza e Suicidio

Sarà ospitato, presso la Fondazione Antonino Scopelliti a Reggio Calabria, la sede regionale dell’Osservatorio Violenza e Suicidio, secondo quanto stabilito a seguito della firma di un protocollo di intesa sottoscritto dai presidenti Rosannna Scopelliti per la Fondazione e Stefano Callipo per l’Osservatorio. Alla sottoscrizione dell’atto era presente inoltre la responsabile per la Calabria dell’Osservatorio, l’avvocato reggino Alessandra Zagarella.

Due gli scopi principali del protocollo: contrastare gli atti violenti in tutte le loro manifestazioni – dalla violenza fisica e psicologica, al mobbing, allo stalking, al bullismo e al cyberbullismo – e prevenire il fenomeno del rischio suicidario, sia in età adulta che adolescenziale.  Attraverso il protocollo di intesa la Fondazione si impegna a mettere a disposizione i propri spazi, all’interno dei quali l’Osservatorio garantirà la presenza di un team di psicologi specializzati a supporto dei soggetti che necessitano di particolare attenzione in materia.

“Riteniamo sia utile la presenza dell’Osservatorio anche in Calabria – afferma Stefano Callipo – un territorio dove non eravamo ancora operativi. Questi fenomeni di violenza e suicidio evidenziano purtroppo un crimine e un malessere e sempre piu diffusi, ed è per questo che vorremmo contribuire a sostenere delle azioni concrete anche in questa regione; ringraziamo dunque la Fondazione, che ci offre la possibilità di poter incidere positivamente”

“Tengo particolarmente a questa collaborazione che punta a dare un ulteriore strumento di sostegno a chi sceglie di denunciare o che vive in contesti di vessazione. La Fondazione è accanto alle vittime non solo a livello giuridico, offrendo già da mesi assistenza legale gratuita, ma da questo momento anche fornendo sostegno psicologico. Un altro tassello di concreto sostegno alle fasce deboli” sostiene Rosanna Scopelliti. “La presenza della sede regionale dell’Osservatorio a Reggio Calabria è un ottimo punto di partenza per garantire sostegno legale e psicologico alle vittime, e ci impegneremo affinché il servizio possa essere presto esteso anche alle altre province” interviene l’avvocato Alessandra Zagarella “Una squadra di professionisti è già operativa per accogliere le richieste degli utenti”.

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano