Sanità. Grillo: -127 mln di € deficit sanitario in Calabria

“28 per extragettito. Regione unica in italia ad avere peggiorato Lea “

(DIRE) Reggio Calabria, 6 Mar. – “Stiamo parlando di una regione, l’unica in Italia, ad aver peggiorato i Livelli essenziali di assistenza (Lea). Ad oggi il disavanzo sanitario della Regione Calabria ammonta a 127 milioni di euro, di cui 28 milioni di extragettito. Non si sa come si dovranno pagare questi ultimi 28 milioni. Il timore è che debbano essere gli stessi cittadini calabresi a doverlo fare perche’ dei temerari, per non dire degli irresponsabili che dovevano amministrare correttamente le aziende sanitarie ed ospedaliere, non hanno fatto il loro dovere”. Cosi’ il ministro i della Salute Giulia Grillo in visita oggi in alcune strutture sanitarie pubbliche della provincia di Reggio Calabria (Locri e Polistena), facendo il punto con i giornalisti nella prefettura del capoluogo insieme ai Commissari per il piano di rientro, Saverio Cotticelli e Thomas Schael. “Registriamo – ha aggiunto Grillo, comunicando i deficit di alcune aziende sanitarie e ospedaliere calabresi – che l’Asp di Cosenza chiude con -32 mln di euro di disavanzo, l’Asp di Crotone a -32 mln di euro di disavanzo, l’Asp di Catanzaro -40 mln, l’Asp di Reggio Calabria con -22 mln. L’Asp di Vibo e’ in pareggio perchè non eroga servizi. L’azienda ospedaliera di Catanzaro chiude con -28 mln di euro, il Policlinico con -21 mln di euro, l’azienda ospedaliera di Reggio Calabria con -14 milioni di euro”. (Mav/Dire) 19:19 06-03-19

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano