Macchinisti ubriachi, treno con 65 persone a bordo soppresso. È successo a Brescia

Alla stazione di Brescia è emersa l’incredibile circostanza: i macchinisti erano ubriachi. Lo rende noto la Polizia Ferroviaria, raccontando che il Frecciarossa che doveva partire alle 5.17 da Brescia per Napoli è stato «soppresso in stazione a Brescia perché i macchinisti erano ubriachi», come è stato segnalato alla polizia ferroviaria dal capotreno. La Polfer, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, è intervenuta insieme alla polizia stradale per effettuare il test dell’etilometro, poi i 65 passeggeri sono stati trasferiti in treno a Milano Centrale per proseguire infine su un Frecciarossa per Napoli. Le indagini sull’accaduto sono in corso.

 

c.s. -Giovanni D’Agata

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano