Ginnastica ritmica: Sofia Mereu argento ai campionati nazionali Csi di Cervia

Restart sugli scudi al XIV campionato nazionale di ginnastica ritmica Csi svoltosi al palasport di Cervia. Sofia Mereu, nella categoria “Tigrotte Large”, si è piazzata al secondo posto della classifica assoluta (36,250 punti) alle spalle della teramana Lucrezia Rastelli (36,400). Il risultato della giovane ginnasta reggina è frutto della doppia magnifica esibizione al corpo libero (2° posto con 18,500) e al cerchio (4° posto con 17.750) che le è valsa la medaglia d’argento e il titolo di vice campionessa italiana. Non da meno nella stessa categoria la performance della compagna di squadra Giada Arco, capace di ottenere un più che soddisfacente 13° posto finale (16,750 corpo libero, 16,250 cerchio, per un totale di 33,000 punti). Ottime indicazioni sono arrivate anche nella “3^ categoria Small”, dove la squadra composta da Elena Amodei, Noemi Battaglia, Martina Caridi, Aurora Iaria e Rebecca Versace ha ottenuto un brillante quarto posto nella classifica assoluta (33,200 punti) in virtù del terzo posto (a pari merito con l’Asd Gymnasium Milano 97) al corpo libero (16,400) e del quinto alla palla (16,800). Questi risultati assumono maggior rilievo alla luce del fatto che gran parte delle atlete dello Stretto (ben 6 su 13) erano alla loro prima gara ufficiale e visto anche il nutritissimo campo di partecipazione. In terra romagnola erano presenti infatti 1655 ginnaste provenienti da 12 regioni, in rappresentanza di 91 società e 38 comitati territoriali Csi. Ad accompagnare la delegazione Restart a Cervia c’erano la direttrice tecnica Marilena D’Arrigo e l’istruttrice Valeria Cannizzaro. Da segnalare anche (categoria “Tigrotte Medium”) il 16° posto nella classifica assoluta (corpo libero e cerchio) di Arianna Merenda (34.300 punti) e il 24° di Gaia Suraci (33.250 punti) su ben 52 concorrenti. Rilevanti anche le prestazioni delle due coppie in gara: Miriam Bernardo e Giulia Grimi (“II^ categoria Medium”) al 17° posto (esercizio con i cerchi), Carlotta Russo e Aurora Foti (“1^ categoria Medium”) al 25^ posto (esercizio con le palle). Gestire l’adrenalina e la forte emozione, tipica di chi sale in pedana per la prima volta, è stato il compito più difficile per queste giovanissime atlete che hanno dimostrato fin da subito stoffa per emergere nelle future competizioni.
Se le “grandi” si sono fatte onore a livello nazionale, anche le piccole “topoline” della Restart sono state protagoniste a Catanzaro in occasione della gara “Gymgiocando”, competizione Fgi senza classifica riservata alle giovanissime di età compresa fra i 5 e i 7 anni. Daria Meduri, Giada Squillaci, Ludovica Cambareri, Rachele Barcaiolo, Mariarosa Morabito e Simona Suraci hanno dato un saggio della loro bravura esibendosi in un percorso motorio e in una coreografia a corpo libero dedicata a “Topolino” in occasione dei 90 anni dalla nascita del famosissimo fumetto. La preparazione delle ginnaste reggine è stata curata da Ylenia Albanese, Francesca Spanti e Valeria Cannizzaro (settore agonistico) e da Maria Ferrato (settore promozionale), decisamente entusiaste per i progressi delle loro ragazze, il cui livello tecnico, in continua ascesa, fa ben sperare per il futuro della ginnastica ritmica reggina e calabrese.

Recommended For You

About the Author: PrM 1