Calabria. 300mila € annui per ciechi pluriminorati

Consiglio approva legge per l’assistenza

(DIRE) Reggio Calabria, 28 Mag. – La Regione Calabria ha previsto uno stanziamento di 300mila euro a partire dal 2019 per ‘l’assistenza a favore dei ciechi pluriminorati’. Lo precede un’apposita legge approvata oggi dal Consiglio regionale che regolamenta e riconosce questa condizione sanitaria caratterizzata dalla compresenza di distinte minorazioni invalidanti, ad esempio: cecità e cardiopatia. “Nella valutazione della invalidità civile – riporta la nota introduttiva della legge regionale – le distinte minorazioni contribuiscono tutte alla determinazione della percentuale di inabilità lavorativa. Esse, però, non vengono semplicemente sommate tra di loro, bensì globalmente ponderate in misura e con modalità diverse. Essere pluriminorati psicosensoriali significa avere una disabilita’ congiunta della vista e dell’udito, una minorazione di entrambi i canali sensoriali e una disabilita’ intellettiva, oltre a deficit motori o problemi comportamentali, patologie organiche, danni neurologici”. Nel testo di legge, tra le finalità e gli obiettivi la Regione Calabria promuove e finanzia progetti ed attività rivolte all’inclusione sociale ed alla piena integrazione nella famiglia, nella scuola, nel lavoro e nella società in generale dei ciechi pluriminorati. Per tali finalità la Regione Calabria si avvarrà dell’Agenzia internazionale per la prevenzione della cecità (Iapb) Comitato regionale Calabria e dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti (Uici) Consiglio regionale Calabria-onlus. Per l’espletamento delle attività a partire dal 2019, all’Uici-onlus e all’Iapb la Regione Calabria concederà un contributo di 300.000 euro. (Mav/Dire) 18:54 28-05-19

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano