Reggio Calabria, l'ODA punta sul Teatro OFF al cine-teatro "Metropolitano" - Ilmetropolitano.it

Reggio Calabria, l’ODA punta sul Teatro OFF al cine-teatro “Metropolitano”

L’Officina dell’Arte incastona nei suoi progetti il “Teatro Off” presentando al cine-teatro “Il Metropolitano” una stagione artistica pronta a partire dal prossimo 8 Novembre. Sei appuntamenti con artisti di livello pronti a far sorridere e coinvolgere il pubblico del secondo teatro cittadini. E’ il primo tentativo che l’attore e direttore artistico Peppe Piromalli ha voluto fare quest’anno per “fotografare” la vitalità di piccoli luoghi culturali della città ospitando artisti del panorama nazionale e locale.

“L’obiettivo principale del Teatro Off che per la prima volta portiamo in città, è valorizzare il nostro patrimonio e le  realtà nazionali della scena off mettendo a disposizione un luogo di cultura e arte, il cine-teatro Il Metropolitano, dove ogni interprete potrà mostrare l’estrema libertà artistica e produttiva ma anche la passione e l’abnegazione di far combaciare la propria vita con i ritmi delle alzate di sipario – spiega l’attore Piromalli  –  Un progetto molto interessante che consegnerà a Reggio Calabria un patrimonio umano, sinergie artistiche e opportunità che meritano attenzione e che dovranno puntare ad emergere ancora più nettamente nel panorama teatrale .

Come detto si parte l’8 novembre (e si replica il 9) con lo spettacolo dell’attore e regista Marco Cavallaro con lo spettacolo “Una serata come viene” , una sorta di “studiata” improvvisazione con la gente comune caratterizzata  da intelligenti battute. Due serate evento, uniche nel loro genere, dove non esiste testo e la “Serata” sarà come viene, all’impronta.  Il 27 e 28 dicembre il duo Peppe Piromalli e Antonio Malaspina saranno i protagonisti di “In varietà, in varietà… vi dico” uno spettacolo caratterizzato da situazioni paradossali e grottesche nelle quali tutti possiamo riconoscere le nostre debolezze, i nostri difetti, le nostre miserie umane e riderne senza paura e giudizio, perché è questo il potere della comicità. Il 28 e 29 Febbraio 2020 sarà la volta degli attori Ramona Gargano ed Enrico Maria Falconi con la commedia “S’amavaNo” l’incontro-scontro tra 2 personalità forti e tutto ruota intorno a parole non dette,  gesti mai fatti, sogni disillusi. Una storia divertente, dissacrante e piena di spunti in cui tutti possiamo riconoscerci. Il 20 e 21 Marzo invece, l’attore comico Dario Cassini con “T.P.M troppe pippe mentali” uno spettacolo scritto in due tempi nel quale il comico di origine napoletana racconterà l’Italia post elettorale con i vari Berlusconi, Salvini, Cinquestelle per poi passare al nuovo mestiere del padre e lancia il guanto di sfida al sesso femminile con alcuni pezzi diventati negli anni i suoi cavalli di battaglia. Il mese di aprile, precisamente il 3 e 4, la coppia d’arte Perrotta-Olla in “C’era una volta”, un racconto movimentato dalle incursioni di un bizzarro Federico e sottolineato musicalmente dagli interventi della bellissima Valentina. Chiuderà la stagione “Teatro Off” il comico reggino Pasquale Caprì il 15 e 16 maggio con il suo esilarante “Show” dove non mancheranno le imitazioni di personaggi locali e nazionali, reali e inventati, ormai diventati un cult sul web e non solo. Quindi, 100 posti, due repliche, nuovo spazio, nuovo teatro ma sempre Officina dell’Arte.

Recommended For You

About the Author: PrM 1