Roma. Rubavano frutta e verdura agli altri commercianti all'interno del mercato rionale per rivenderla nel loro banco - Ilmetropolitano.it

Roma. Rubavano frutta e verdura agli altri commercianti all’interno del mercato rionale per rivenderla nel loro banco

Arrestati per furto due cugini

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Prati, diretto da Filiberto Mastrapasqua, ad arrestare in flagrante, la notte scorsa, all’interno del mercato rionale di piazza dell’Unità, due cugini di origini straniere, G.M.E.M di anni 30 e G.M.N.I. di anni 37, per il reato furto aggravato in concorso. Era da diverso tempo che i commercianti del mercato rionale lamentavano dei furti con grave ammanco di merce dall’interno di un locale frigorifero comune ai vari esercenti e suddiviso in comparti, assegnati ai singoli operatori del mercato. I commercianti danneggiati allora hanno deciso di far installare un sistema di videosorveglianza per monitorare i locali dove avvenivano i furti. Le immagini delle telecamere hanno immortalato per diversi giorni i due cugini che nelle ore notturne rubavano la merce che poi probabilmente veniva rivenduta nel loro banco. Si vedeva infatti chiaramente il 37enne rubare mentre il complice faceva da palo. La notte scorsa, gli investigatori della Polizia di Stato, hanno attivato un servizio per monitorare i locali dove avvenivano i furti e verso le 5.30 del mattino puntuali hanno visto i due che stavano rubando delle confezioni di verdura, nascondendola all’interno di carrelli in cui era stivata la loro merce, e li hanno bloccati. I commercianti vittime dei furti hanno sporto denuncia di furto alla polizia, e nel frangente la merce rubata in considerazione della sua deteriorabilità è stata restituita ai legittimi proprietari.  I due uomini sono stati accompagnati negli uffici del Commissariato, dove è stato accertato che il 37enne era già stato denunciato per furto di energia elettrica, inoltre, durante i controlli i due uomini sono stati trovati in possesso della somma di euro 6.150.00, riconducibile alla loro attività commerciale, che ha fatto escludere lo stato di necessità, pertanto, alla fine degli accertamenti, per i due cugini sono scattate le manette.

fonte  — http://questure.poliziadistato.it/Roma/articolo/19985d3c16c2327dd295335007

Recommended For You

About the Author: PrM 1