Due voli Swiss in un solo giorno colpiti dai fulmini e costretti a tornare indietro

Il primo Airbus era diretto ad Amsterdam con 165 passeggeri, il secondo a Lisbona e a bordo c’erano 158 persone

Due aerei della Swiss sono stati colpiti oggi da fulmine mentre erano in volo e hanno dovuto fare ritorno a Zurigo per motivi di sicurezza. Il primo a fare dietrofront è stato un Airbus A321 diretto ad Amsterdam, con a bordo 165 passeggeri. L’aereo era decollato alle 9 con oltre un’ora e mezzo di ritardo a causa di un temporale che si era abbattuto sopra all’aeroporto. L’Airbus avrebbe dovuto raggiungere Amsterdam in un’ora e mezza, ma poco dopo il decollo il velivolo è stato colpito da un fulmine e i piloti hanno deciso di tornare a Zurigo. È la procedura normale in questi casi, ha spiegato la portavoce. A Zurigo si trova la migliore infrastruttura per controllare gli apparecchi colpiti da fulmini e scoprire eventuali danni. L’A321 si è posato al suolo 40 minuti dopo la partenza, senza intoppi. Nel primo pomeriggio, un altro A321 è stato colpito da un fulmine poco dopo la partenza. L’apparecchio, con 158 passeggeri a bordo, era diretto a Lisbona. Anche in questo caso i piloti non hanno notato alcun effetto, ma sono tornati per un controllo. Secondo la compagnia aerea, non c’è stato nessun pericolo per i passeggeri e l’equipaggio. I passeggeri di entrambi i voli sono stati trasferiti su altri velivoli, anche di altre compagnie aeree. In determinate situazioni meteorologiche è possibile che fulmini colpiscano gli aerei in volo, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello  “Sportello dei Diritti”, ma due in un solo giorno è una caso eccezionale.

 

c.s. –  Giovanni D’Agata

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano