Canada. Sabotata la fune della funivia, cadono 30 cabine

La funivia può trasportare fino a 240 persone alla volta. L’impianto è utilizzato dai turisti provenienti da tutto il mondo, tra cui da italiani  

Un apparente sabotaggio ha causato sabato la caduta di trenta cabine di una funivia nel Canada occidentale, senza vittime, ha riferito la polizia.”Riteniamo che il cavo sia stato tagliato e questo è un atto deliberatamente di sabotaggio”, ha detto ai giornalisti l’ispettore Kara Triance della Royal Canadian Mounted Police (RCMP). Indagano per danneggiamento le autorità. La rottura del cavo ha causato la caduta di 30 cabine della funivia da Squamish Sea a Sky nella British Columbia (ovest) sabato mattina presto, in un momento in cui la struttura non era ancora aperta al pubblico e non funzionava. Una grande attrazione in questa regione, la funivia può trasportare fino a 240 persone alla volta e offre una vista spettacolare di Howe Sound sulla costa del Pacifico del Canada. In una dichiarazione precedente, il RCMP di Squamish City, situato a nord di Vancouver, sottolineando la gravità dell’incidente, tuttavia ha ammesso che è stata evitata una tragedia. Il direttore Kirby Brown ha dichiarato all’emittente televisiva CBC che era stata appena effettuata un’operazione di manutenzione sul cavo e che era in ottime condizioni. In Canada, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, investita ieri da questo sabotaggio nelle zone frequentate dai turisti, sono stati quasi 20,8 milioni gli arrivi internazionali nel 2017, tra cui moltissimi gli italiani che hanno visitato il paese.

c.s. –  Giovanni D’ Agata

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano