FIBA World Cup. Italia-Filippine 108-62. Il CT: “Fatto il nostro. Pensiamo alla prossima”

Lunedì 2/09 l’Angola

Foshan. Inizia con una vittoria netta sulle Filippine (108-62) il Mondiale dell’Italia. Gli Azzurri incassano i primi due punti della manifestazione senza fare, per la verità, molta fatica. Atteggiamento giusto, cattiveria, difesa e ottima circolazione della palla: nessuna sbavatura per i ragazzi del CT Sacchetti, che rispettano il pronostico e cominciano col piede giusto il cammino del girone D. Alla gara hanno assistito due ex CT della Nazionale di calcio: Marcello Lippi, campione del Mondo nel 2006 e Roberto Donadoni. Top scorer di giornata Gigi Datome, MVP FIBA del match, e Amedeo Della Valle entrambi con 17 punti. In doppia cifra anche Danilo Gallinari (16). Presenza numero 150 in Nazionale per Marco Belinelli. Nella prima partita, la Serbia ha strapazzato l’Angola 105-59. Azzurri in campo tra due giorni proprio contro gli africani (2 settembre, ore 9.30 italiane in diretta su Sky Sport Uno e Arena).

Così il CT: “Dovevamo vincere e l’abbiamo fatto. Alla vigilia avevo detto che la partita più delicata sarebbe stata questa e aver vinto, anche in maniera larga, ci fa partire con il piede giusto. Un bel messaggio della squadra dopo lo 0/6 nelle ultime gare di preparazione. Mi è piaciuta molto la difesa perché non ha lasciato nulla alle Filippine anche quando il punteggio era ormai a nostro favore. In attacco buone percentuali. E’ l’inizio che mi aspettavo e che speravo. Abbiamo fatto il nostro e ora pensiamo alla prossima gara. Contro l’Angola sarà più difficile”.

Così Danilo Gallinari: “E’ molto bello cominciare così questa avventura mondiale. Si è vista una buona intensità e una buona energia. Mi è piaciuto il ritmo durante tutto il match e siamo stati bravi a indirizzare la partita fin dalle battute iniziali. Un buon lavoro ma ora pensiamo all’Angola”.

Hackett, Belinelli, Gallinari, Datome e Biligha. E’ questo il primo quintetto mondiale di coach Meo Sacchetti, che fin dai primi minuti vede i suoi eseguire con attenzione tutte le direttive. Le Filippine assistono e subiscono la vivacità degli Azzurri, che in breve tempo prendono le redini del match e si portano avanti anche grazie ad un convincente avvio di capitan Datome. Per lui 10 punti e Italia avanti all’intervallo 37-8 (Gigi chiuderà con 17, 4/4 e 3/3). Le Filippine non hanno stazza, se non in Blatche sotto canestro ma è davvero poco per contrastare un’Italia che produce punti a raffica. All’intervallo è 62-24. Poca cronaca anche nel secondo tempo perché dagli avversari non arriva nessuna reazione. Meo ruota tutti gli effettivi e ottiene qualcosa da ognuno: le fiammate di Della Valle, l’energia di Ale Gentile, il peso specifico di Brooks e la voglia di Tessitori, che addirittura chiude il terzo quarto con una tripla allo scadere (86-39). Nell’ultima frazione l’Italia passa quota 100 mandando a bersaglio tutti e 12 i giocatori del roster.

La Nazionale guadagna dunque due punti pesanti nell’economia del girone ma soprattutto in ottica qualificazione al secondo turno, quella che garantisce l’accesso al torneo pre olimpico.

I tabellini

Italia-Filippine 108-62 (37-8, 25-16, 23-15, 23-23)

Italia: Della Valle 17 (1/2, 3/7), Belinelli* 9 (4/4, 0/2), Gentile 6 (0/3, 1/1), Biligha* 8 (4/7), Vitali L. 2 (1/1, 0/2), Gallinari* 16 (1/1, 4/5), Hackett* 7 (2/5 da 3), Filloy 7 (2/3, 1/3), Brooks 8 (2/3, 1/2), Tessitori 9 (4/7), Abass 2 (1/1, 0/1), Datome* 17 (4/4, 3/3). All: Sacchetti

Filippine: Blatche* 15 (5/8, 1/5), Dalistan 2 (1/1, 0/3), Ravena* 5 (1/4, 1/5), Norwood ù(0/1, 0/3), Bolick 6 (1/3, 0/2), Barroca* 2 (1/1, 0/1), Fajardo 9 (3/4), Pogoy* 2 (1/2, 0/1), Perez 15 (6/10, 1/2), Rosario 2 (1/1, 0/1), Almazan 2 (1/2), Aguilar* 2 (1/4). All: Guiao

Tiri da due Ita 24/36, Fil 22/41; Tiri da tre Ita 15/31, Fil 3/23; Tiri liberi Ita 15/21, Fil 9/12. Rimbalzi Ita 38 (8 Tessitori), Fil 34 (10 Blatche). Assist Ita 30 (5 Vitali), Fil 10 (3 Perez).

Note: Fallo tecnico a Ravena (65-26)

Arbitri: Anderson (Usa), Rosso (Fra), Yu (Tpe)

Spettatori: 12.000

Angola-Serbia 59-105 (20-29, 12-21, 15-28, 12-27)
Angola: Domingos* 6 (1/4, 0/5), Moreira* 8 (3/8), Goncalves (0/2, 0/2), Cipriano (0/1, 0/1), Morais* 15 (3/4, 3/6), Paulo 10 (4/7, 0/1) Antonio 6 (2/3 da tre), Mingas 2 (1/2), Mbunga (0/1), Moore 6 (0/1, 2/5), Joaquim 6 (1/3, 1/2), Conceicao (0/1 da tre). All: Voigt

Serbia: Simonovic* 5 (1/1, 1/1), Bogdanovic* 24 (3/3, 5/7), Bjelica ne, Lucic 7 (1/2), Raduljica (0/2), Bircevic* 7 (2/4, 1/2), Jokic 14 (1/2, 3/3), Milutinov 14 (4/6), Micic 8 (3/5), Guduric 9 (3/4 da tre), Jovic* 5 (2/2, 0/2), Marjanovic* 12 (6/8, 0/1). All: Djordjevic

Tiri da due Ang, Ser; Tiri da tre Ang, Ser; Tiri liberi Ang, Ser. Rimbalzi Ang, Ser. Assist Ang, Ser.

Arbitri: Locatelli (Bra), Kozlovskis (Let), Beker (Aus)

Spettatori: 11.000

Girone D

Sabato 31 agosto

Angola-Serbia 59-105

Filippine-Italia 62-108

Lunedì 2 settembre

Ore 15.30 (9.30 italiane) Italia-Angola (diretta Sky Sport Uno e Arena)

Ore 19.30 (13.30 italiane) Serbia-Filippine (diretta Sky Sport Uno)

Mercoledì 4 settembre

Ore 15.30 (9.30 italiane) Angola-Filippine (diretta Sky Sport Uno)

Ore 19.30 (13.30 italiane) Italia-Serbia (diretta Sky Sport Uno e Arena)

La classifica*

Italia 2 (1/0)

Serbia 2 (1/0)

Filippine 1 (0/1)
Angola 1 (0/1)

*FIBA assegna due punti per la vittoria e un punto per la sconfitta

Ufficio Stampa Fip

 

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano