La Juve punta al nono Scudetto consecutivo

Battere un record è sempre complicato, ancora di più se già è in tuo possesso. Questo sarà il pensiero della dirigenza della Juventus, squadra pronta a partire per la nuova stagione di Serie A con i favori del pronostico. Del resto, l’impresa di vincere otto titoli nazionali consecutivi, come ben spiegato in questo articolo a www.calciomercato.com/news/juve-otto-record-per-otto-scudetti-10925, è tale proprio in quanto molto complicato, sebbene il calo del livello medio del campionato italiano sia stato una concausa. I bianconeri quest’anno hanno rinforzato ulteriormente la loro rosa non soltanto per riaffermarsi in Italia ma soprattutto per riuscire finalmente ad imporsi in Europa, in quella Champions League che ormai da anni è l’obiettivo principale. La dirigenza della Juve, in cerca di un cambio di attitudine calcistica, ha deciso di cambiare in primis allenatore, ingaggiando Maurizio Sarri dopo aver rescisso in maniera consensuale il contratto di Massimiliano Allegri.

Come riscontrabile sul link https://www.betfair.it/sport, la Juventus è la squadra con le maggiori possibilità di vittoria in campionato. Ma perché? Le ragioni sono multiple. In primis va detto che la società bianconera ha notevolmente rinforzato il suo organico attraverso una serie di ingaggi importanti, alcuni dei quali addirittura a parametro zero. Da questo articolo https://www.tuttomercatoweb.com/serie-a/juve-dopo-rabiot-e-ramsey-a-zero-c-e-de-ligt-capolavoro-di-paratici-1269352, infatti, si può evincere l’ottima politica di colpi del DS Paratici. Con l’arrivo di questi due centrocampisti, in effetti, la squadra bianconera ha notevolmente incrementato il tasso tecnico e l’esperienza in mezzo al campo, il reparto nevralgico per eccellenza di una squadra che punta a vincere tutto. L’arrivo di questi due calciatori già piuttosto formati ad alti livelli permetterà così a Sarri di avere differenti alternative a centrocampo e di poter predicare il calcio da lui preferito, ossia quello di possesso palla e di gioco associativo, il tutto a servizio dell’attacco nel quale Ronaldo sarà nuovamente la punta di diamante e l’incaricato di risolvere le partite difficile, magari accompagnato dal suo ex compagno di squadra al Real Madrid Gonzalo Higuain, ancora legato alla Juve da un contratto importante.

Oltre a questi due nuovi integranti della mediana, però, la Juve si è rafforzata con l’arrivo di Matthjis De Ligt, talentuosissimo difensore centrale olandese capace di mettere a segno una stagione strepitosa l’anno scorso con l’Ajax. Capitano dei lancieri a soli 19 anni, De Ligt è stato acquistato dalla Juve in qualità di scommessa facile, almeno per quanto visto finora. Rapido, tecnico e abile in marcatura, l’olandese migliorerà le sue capacità difensive in Italia, oltre a farsi sentire sui calci piazzati nei quali è solito proporsi per andare in goal di testa, proprio come contro la squadra bianconera in Champions League lo scorso aprile. Con lui Sarri potrà avere un altro punto di forza in una difesa già solida grazie alla presenza di due alfieri come Leonardo Bonucci e Giorgio Chiellini, il capitano bianconero.

Non fa strano, dunque, che la Juventus punterà a migliorare il proprio record cercando il nono Scudetto consecutivo. Del resto, le grandi squadre hanno sempre fame e cercano di migliorarsi continuamente. Agli avversari, con ogni probabilità, non resteranno che le briciole.

Recommended For You

About the Author: PrM 1