UE. Landini incontra Sassoli: investire in ricerca e cambiare Dublino

(DIRE) 11 Set. – “Per noi serve una Europa che investa in ricerca, istruzione e formazione, incentivi gli investimenti materiali e immateriali anche attraverso lo scomputo dal debito, cambi su temi nodali come il trattato di Dublino e sia coordinata a livello fiscale e sullo sviluppo”. Lo ha detto il leader della Cgil, Maurizio Landini, incontrando a Bruxelles il neo presidente del Parlamento europeo David Sassoli insieme a Susanna Camusso, responsabile politiche internazionali, la vice segretaria generale Gianna Fracassi e il segretario confederale Emilio Miceli. Come riferisce la Cgil su Facebook, il sindacalista ha anche sottolineato che “l’Europa non puo’ essere solo una sommatoria di paesi ma deve essere uno spazio di democrazia, di benessere, di giustizia, democrazia accoglienza e integrazione. La Cgil vuole contribuire a cambiare le politiche economiche e sociali dell’ Ue e a cambiare la percezione che i cittadini oggi hanno dell’Europa”.
(Tar/ Dire) 17:31 11-09-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1