Manovra. Falcomatà (ANCI): per aumento IVA non paghino i Comuni

“Penalizzare gli Enti Locali sarebbe un colpo mortale”

(DIRE) Reggio Calabria, 30 Set. – “Giusto l’approccio del governo che in queste ore si sta confrontando sul testo della manovra per scongiurare l’ipotesi di aumento dell’Iva, ma a pagare non possono essere i Comuni. Penalizzare gli Enti locali sarebbe un colpo mortale al welfare del Paese”. Così il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, delegato Anci per il Mezzogiorno e coesione, commentando l’ipotesi di un possibile taglio dei trasferimenti statali ai Comuni. “Si rischia di fare cassa – ha aggiunto Falcomatà – come spesso è avvenuto in passato, a discapito di servizi essenziali che i Comuni già garantiscono con mille difficoltà, alle prese con bilanci sempre più risicati e ingessati da continui tagli e decurtazioni”. “Condivido le preoccupazioni sollevate dal presidente Anci Antonio Decaro che questa mattina ha lanciato l’allarme sull’ipotesi di un ulteriore taglio agli Enti locali – ha concluso Falcomatà – è corretto lavorare per evitare l’aumento dell’Iva per sostenere i salari e i consumi, ma e’ impensabile che a caricarsi di questo fardello possano essere i Comuni, primo avamposto democratico sui territori che avrebbero invece necessita’ di sostegno ed investimenti concreti”. (Mav/Dire) 17:47 30-09-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1