Rimini. Nell’auto refurtiva per 70mila: abili truffatrici e ladre nella rete della Polizia

Due nomadi, una 35enne originaria di Pistoia e una 53enne originaria di Ferrara, residenti a Bologna, sono state arrestate sabato pomeriggio. Hanno truffato diversi anziani e messo a segno un colpo in una boutique di Viale Amerigo Vespucci. Due nomadi, una 35enne originaria di Pistoia e una 53enne originaria di Ferrara, residenti a Bologna, sono state arrestate sabato pomeriggio dagli agenti della Volante della Questura di Rimini al termine di una rapida attività investigativa. Tutto ha avuto inizio intorno alle 15, quando è stato segnalato un tentativo di truffa in via dello Scoiattolo. Secondo quanto ricostruito, le due donne hanno avvicinato una coppia di anziani.

Spacciandosi per amiche della figlia, hanno raccontato agli anziani che la figlia si sarebbe offerta di custodire i gioielli delle donne in quanto nella loro abitazione erano in corso dei lavori. Tutto questo per carpire la fiducia della coppia e introdursi in casa loro. I malcapitati     però non sono caduti nel tranello. Le due nomadi avevano in precedenza mandato a segno un colpo in via Dossi, mentre un altro era fallita nei pressi di via Matteotti. La Polizia ha individuato le due nei pressi di via XXIII Settembre. A bordo della loro auto, una “Fiat 500 X”, custodivano vestiti, monili ed orologi per un valore di 70mila euro. La Polizia ora è al lavoro per restituire la refurtiva ai legittimi proprietari.

 

fonte  –  http://questure.poliziadistato.it/Rimini/articolo/13105d92e7a7b7c67286282346

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano