Minori, l’Ufficio del Garante Metropolitano lancia l’iniziativa: “Via Diritti dei Bambini” - Ilmetropolitano.it

Minori, l’Ufficio del Garante Metropolitano lancia l’iniziativa: “Via Diritti dei Bambini”

C’è una nuova … strada verso l’affermazione dei diritti dei bambini. Infatti, l’Ufficio del Garante Metropolitano per l’Infanzia e l’Adolescenza lancia un ulteriore nuovo percorso a difesa e valorizzazione dei più piccoli: l’intitolazione di una via ai “Diritti dei Bambini” in ogni Comune della Città Metropolitana reggina e le relative attività socio-culturali finalizzate a salvaguardarli ed esaltarli. Il progetto, promosso in vista della giornata del 20 Novembre dedicata ai “Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza”, è rivolto a tutte le 97 Amministrazioni Comunali metropolitane, in qualità di referente istituzionale della rispettiva comunità locale, dei servizi, delle agenzie educative, formative, ricreative, culturali e sociali impegnate a vario titolo nella cura e protezione dell’infanzia e dell’adolescenza. I municipi che vorranno aderire dovranno comunicare la volontà di deliberare l’istituzione della via/piazza/parco/giardino “Diritti dei bambini” entro il 31 Ottobre all’indirizzo mail garanteinfanzia@cittametropolitana.rc.it, pure per poterne dare visibilità nella pagina istituzionale del Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Città Metropolitana anche mediante apposita mappatura. Consequenziale sarà un evento di inaugurazione, in occasione del quale si attiverà insieme all’Ufficio tutta la rete dei soggetti della comunità locale interessati al tema della cura, dell’educazione e della protezione dell’infanzia e dell’adolescenza, con la necessaria pubblicizzazione, accompagnato da una dichiarazione di intenti del Comune, anche legate ad iniziative come incontri e seminari per l’evento stesso, così come azioni di più ampio respiro come percorsi educativi e censimenti quantitativi e qualitativi del territorio in materia. «Abbiamo sentito l’esigenza di sensibilizzare i territori creando occasioni per riflettere e alimentare una cultura di protezione e attenzione nei confronti dei bambini, soprattutto di coloro che vivono situazioni di disagio e difficoltà. Quindi abbiamo pensato a questa iniziativa per riconoscere lo sforzo di figure come genitori, educatori, volontari, animatori, insegnanti, pediatri, psicologi, assistenti sociali, avvocati, amministratori che quotidianamente si impegnano in modo concreto. Così come per rammentare agli adulti che guardare il mondo con gli occhi dei diritti non è un processo istantaneo e richiede attenzione, voglia, costanza, tempo e risorse, siano essi cittadini o amministratori. Ma pure per mettere in campo gesti dal valore politico simbolico ed allo stesso tempo concreto e per stimolare e responsabilizzare le intere comunità» è il commento del Garante Emanuele Mattia.

Recommended For You

About the Author: PrM 1