Como. Pakistano palpeggia studentessa fuori scuola, arrestato

Palpeggia studentessa fuori scuola, arrestato dalla Polizia di Stato

Sono da poco passate le 7.00 quando giunge in Sala Operativa della Questura la segnalazione di una violenza subita da una giovane studentessa in procinto di andare a scuola alla fermata dell’autobus. Giunti immediatamente sul posto, gli operatori di questa Squadra Volante prendono contatti con la giovane vittima la quale riferiva che subito dopo essere scesa dall’autobus, in Piazza Vittoria a Como, un uomo le si è scaraventato addosso palpeggiandola insistentemente. Con grande prontezza di riflessi la vittima ha spinto l’aggressore riuscendo ad allontanarsi per chiedere l’intervento della Polizia di Stato.

Quando i poliziotti sono arrivati sul posto, l’uomo si era già dato alla fuga ma, grazie anche ad un’accurata descrizione, fatta dalla vittima è stato subito individuato dagli operatori in Largo Spallino e portato in Questura per gli accertamenti del caso. Ricostruita la dinamica dei fatti e avuta la certezza che l’uomo accompagnato in Questura era l’aggressore, grazie ad un’individuazione fotografica effettuata dalla vittima e da un testimone, dopo la formalizzazione della querela da parte della ragazza si è proceduto all’arresto dell’uomo, K. M. Z., pakistano dell’84, regolare sul territorio nazionale in quanto munito di permesso per richiedente asilo, con precedenti specifici per reati in materia sessuale e non solo. Inoltre, già pochi giorni prima l’uomo era stato deferito in stato di libertà per molestie.

Considerata dunque la gravità del fatto, compiuto ai danni di una minorenne in prossimità dell’ingresso a scuola, la provata recidività dell’azione, la pericolosità del soggetto, nonché il concreto pericolo di fuga in quanto lo stesso senza fissa dimora, i poliziotti, in accordo con la Procura, hanno proceduto ad arrestare ai sensi dell’art. 609 bis l’uomo, trasferendolo già in mattinata presso la Casa Circondariale “Bassone”.

fonte  — http://questure.poliziadistato.it/Como/articolo/9525d9f1eae5c905150337124

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano