Bikers Against Childrens Abuse ricevuti dal Garante Antonio Marziale

Il Garante per l’Infanzia e l’Adolescenza della Regione Calabria, Antonio Marziale, ha ricevuto a Palazzo Campanella i rappresentanti di B.A.C.A, Bikers Against Childrens Abuse, motociclisti contro gli abusi sui bambini. “Si tratta – spiega Marziale – di un’associazione internazionale di origine americana che si prefigge, d’intesa con le istituzioni, di creare un ambiente sicuro per i bambini vittime di abuso, una tecnica psicoterapeutica sperimentata presso la Brigham Young University”. “Nonostante il coinvolgimento dei Tribunali, finalizzato a proteggere il minore da ulteriori abusi, per mezzo dell’emanazione di misure restrittive e l’allontanamento degli abusatori dal vicinato – spiega Marziale sulla scorta di quanto rappresentato dagli ospiti – è fisicamente impossibile fornire protezione per questi bambini 24 ore al giorno. Gli abusatori sono perfettamente consapevoli di ciò e continuano a cercare modalità per arrivare alle loro vittime e ferirle ulteriormente. È in questa fase che comincia il supporto continuativo dei membri B.A.C.A. assegnati al bambino come contatti primari in termini di presenza fisica davanti casa, nei pressi della scuola e in eventuali esigenze terapiche. Il tutto in accordo con le istituzioni”. “Saluto con favore l’arrivo dell’associazione a Reggio Calabria – conclude il Garante – che rafforza il senso di sicurezza nel bambino abusato aiutandolo a superare prima possibile i traumi della violenza e che manda un messaggio chiaro ai pedofili: questi bambini appartengono alla nostra famiglia, non sono soli e noi siamo l’ostacolo che tu devi superare. A loro non mancherà l’appoggio concreto del mio Ufficio e li ringrazio perché la loro presenza rafforza anche la cultura dei diritti dei minori in una regione, la Calabria, che in questi anni di mio mandato è, indubbiamente, cresciuta esponenzialmente”.

Recommended For You

About the Author: PrM 1