Rimini. In Questura per ritirare il permesso di soggiorno e aggredisce poliziotto

Arrestato per resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale

Polizia VerbaleNella mattinata di Venerdì 18 Ottobre un giovane, originario della Guinea, arriva all’ufficio immigrazione della Questura di Rimini per ritirare il permesso di soggiorno, ma scopre che il documento è cartaceo è ha una validità di 6 mesi. Alla vista del documento sfoga tutta la sua rabbia sul poliziotto che glielo sta rilasciando. E’ successo ieri mattina in via Bonsi, quando un giovane di 23 anni originario della Guinea si è rivolto agli uffici della Polizia di Stato per ritirare il permesso di soggiorno. Va però fatta una premessa. Al ragazzo, residente a Foggia, ma domiciliato a Rimini, la Commissione Territoriale preposta aveva respinto lo scorso maggio la richiesta da lui fatta per ottenere il rinnovo del permesso di soggiorno per motivi umanitari, valido per due anni.

A questo punto, il giovane, aveva fatto ricorso, ottenendo di fatto che gli fosse rilasciato un permesso alternativo di 6 mesi per la consegna del quale si era recato in Questura. Negli uffici di Polizia, aspettandosi forse di potersene tornare a casa con un documento valido per due anni, ha scatenato la sua ira. Dapprima ha aggredito il poliziotto che gli aveva consegnato i fogli, poi ha demarcato un atteggiamento di provocazione ed insofferenza anche con l’agente intervenuto in difesa del collega e con il mediatore culturale presente per seguire il caso. Il giovane è stato arrestato per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e sarà giudicato questa mattina in Tribunale con rito direttissimo.

 

fonte  – https://questure.poliziadistato.it/Rimini/articolo/13105dac5af03e07c880824362

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano