Reggio Calabria. Flashmob di FdI. Il Centrodestra inchioda l'Amministrazione Comunale alle sue responsabilità - Ilmetropolitano.it

Reggio Calabria. Flashmob di FdI. Il Centrodestra inchioda l’Amministrazione Comunale alle sue responsabilità

Reggio Calabria – Alle 17.15 circa sul Corso Garibaldi nella zona del tapis roulant si è tenuto il flash mob “Flashmob spazza-bugie. Basta finzioni: Falcomatà ‘esci’ la verità”, organizzato da Fratelli d’Italia, che ha visto la partecipazione di tutti i partiti di Centrodestra della città oltre che dei sostenitori e di normali cittadini. Accanto a Massimo Ripepi, dietro lo striscione, tanti consiglieri comunali di minoranza. “Io faccio politica per amore della città non certo per tornaconto personale basti vedere la mia dichiarazione dei redditi“, così tuona l’esponente di FdI amareggiato dallo stato in cui versa la città ed i suoi servizi primari. Il Consigliere Metropolitano Luigi Dattola, rincara la dose e parla della situazione di non “vivibilità” che sta mortificando la città ed i reggini, i quali pagano delle aliquote molto alte, una situazione sotto gli occhi di tutti che però adesso è divenuta intollerabile. Anche la capogruppo di Forza Italia, Mary Caracciolo, ricorda come esempio, che all’inizio del suo mandato il Sindaco annunciava che avrebbe sistemato le strade, circostanza che si  potuta constatare solo in qualche via di Reggio Calabria poi per il resto invece i soliti rattoppi che durano una settimana quando va bene, doveva essere una bomboniera ed invece la città agonizza. Il consigliere Giuseppe D’Ascoli non ricorda una sola iniziativa di questa amministrazione che non sia stata il completamento di opere del passato o il scaricare le colpe sugli amministratori precedenti. Ernesto Siclari del Movimento Nazionale, mette in evidenza che mentre il Centrodestra unito è in piazza in mezzo alla strada tra la gente per denunciare tutto quello che non va a Reggio  il Centrosinistra è rinchiuso al teatro Cilea in un incontro di “palazzo”.  Breve intervento anche del consigliere leghista Emiliano Imbalzano che parlando per ultimo non ha potuto che accodarsi allo sdegno per quanto raccontato dai colleghi. E’ il momento che ognuno si prenda le sue responsabilità, riprende Ripepi e allude alla vicenda del Porto di Reggio che potrebbe divenire luogo di traffico intenso e quindi dare definitivamente il colpo di grazia alle velleità turistiche della città. Una battaglia da sempre del Centrodestra di cui invece qualcuno nel Centrosinistra se ne vuole attribuire la paternità, forse per fini meramente di propaganda elettorale.

 

 

FMP

Recommended For You

About the Author: Redazione ilMetropolitano