Reggio Calabria. Presentato il libro “I Signori dei Terremoti” di Sonia Topazio

Un nuovo modo di comunicare informazioni scientifiche attraverso una nuova formula letteraria, quella della “narrativa no fiction”, così è stato concepito l’ultimo libro di Sonia Topazio, presentato il 6 Ottobre, presso la biblioteca di palazzo Alvaro a Reggio Calabria. Il perfetto mix di tre generi, scientifico, giornalistico e letterario, trova la sua forma nella storia di Sara, giovane giornalista che si approccia al mondo dei terremoti dopo averne vissuto in prima persona la tragedia. Con “I signori dei terremoti”, l’autrice, traccia un prezioso excursus di inchieste, dati scientifici, interviste e testimonianze reali, ponendo l’accento sulla necessità di conoscere i rischi per proteggersi. Sonia Topazio, che per tanti anni ha ricoperto il ruolo di capo ufficio stampa presso l’Istituto di Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV), oggi continua, sempre presso l’istituto, ad occuparsi di didattica e divulgazione. Il tavolo di presentazione, moderato da Antonella Postorino, giornalista e architetto, ha visto tra i relatori il prof. Giuseppe Arena, per tanti anni docente di “Costruzioni in zone sismiche” presso la facoltà di Architettura della Mediterranea, il prof. Giuseppe Bombino, docente di “Sistemazioni idrauliche e forestali”, presso la facoltà di Agraria e il consigliere delegato alla “Viabilità e istruzione” della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Demetrio Marino. La presentazione del libro della Topazio ha offerto grandi spunti di riflessione, approfondimenti tecnici ma anche richiami alla memoria, ritornando al lontano 1908 e al catastrofico terremoto dello Stretto. Si è messo in evidenza il ruolo che ebbe quel disastro di fronte alla necessità di intervenire sulla nuova normativa antisismica e sulla formulazione di nuove tecniche costruttive attraverso l’uso del cemento armato, di cui Reggio Calabria ne è stato cantiere sperimentale negli anni della ricostruzione.

Antonella Postorino

ph – Silvana Marrapodi

Recommended For You

About the Author: Antonella Postorino