Ex Ilva. Chiusa assemblea a Genova, via a stato di agitazione

Sindacati unanimi: “Nessuno sarà lasciato indietro”

(DIRE) Genova, 8 Nov. – Pronti allo sciopero e ai cortei in piazza, con un orecchio teso a quanto succede nella trattativa romana tra governo e ArcelorMittal. Si e’ chiusa con la proclamazione dello stato di agitazione di tutto il personale, l’assemblea dei lavoratori dello stabilimento di Genova Cornigliano, a cui hanno partecipato anche i cassintegrati di Ilva in amministrazione straordinaria. Fiom, Fim e Uilm hanno ribadito di essere a favore della reintroduzione dello scudo penale e hanno sottolineato l’obbligo per l’azienda di rispettare l’accordo del 6 settembre 2018, a tutela di tutta l’occupazione e di tutto il reddito.
“Nessuno sara’ lasciato indietro”, commenta il segretario della Fiom, Bruno Manganaro, al termine dell’assemblea.
“Un’assemblea molto partecipata- aggiunge il segretario della Fim Cisl Liguria, Alessandro Vella- in una situazione che, per scelta del governo, rischia di innescare una bomba sociale per l’occupazione e per la siderurgia e con un’incognita immediata che riguarda chi paghera’ gli stipendi dei lavoratori di ArcelorMittal dal prossimo mese”. (Sid/ Dire) 11:42 08-11-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1