Seppie ripiene di caponata in agrodolce

Le seppie ripiene di caponata in agrodolce sono un piatto sfizioso che porta in tavola tutti i sapori mediterranei. L’insolito ripieno infatti, grazie ai lievi contrasti tra dolce, salato e acido, arricchisce un piatto di per se già molto buono rendendolo veramente particolare e appetitoso. Un secondo semplice da preparare che si farà apprezzare per la sua peculiarità.

Seppie ripiene di caponata in agrodolce

Ingredienti

Seppie medie pulite 8
Melanzane 500 g
Peperoni 200 g
Cipolle rosse 150 g
Uva passa (Ammollata) 20 g
Capperi dissalati 20 g
Mandorle 20 g
Pangrattato 30 g
Aglio 1 spicchio
Aceto balsamico 4 cucchiai
Vino bianco q.b.
Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

Tagliare le melanzane a fette spesse, spennellarle d’olio, salarle e disporle in una teglia foderata di carta da forno insieme ai peperoni interi e le cipolle tagliate a metà

Infornare per una trentina di minuti a 160 gradi quindi sfornare e lasciare intiepidire

Una volta intiepidite le verdure spellare i peperoni e tagliarli a striscioline, sbucciare le cipolle e tagliarle a spicchi e infine ridurre le melanzane a cubetti

Nel frattempo prendere le seppie già pulite e dividere le teste dai tentacoli quindi riservare le teste e tritare i tentacoli

Versare un giro d’olio in una padella, rosolare lo spicchio d’aglio, una volta imbiondito eliminarlo e aggiungere i tentacoli tritati, i capperi dissalati, un dito di vino bianco regolando di sale

Fare andare a fuoco allegro sin quando il vino non sarà evaporato e a questo punto aggiungere i peperoni, le melanzane, le cipolle, l’uva passa ammollata, il pangrattato e l’aceto balsamico Saltare il tutto per un paio di minuti quindi spegnere il fuoco, aggiungere le mandorle tritate, amalgamare e lasciare intiepidire Riempire le teste dei calamari con la farcia ottenuta, chiuderle con uno stecchino e disporle in una teglia aggiungendo un filo d’olio, un dito di vino bianco, una manciata di pangrattato e ricoprendo la teglia con un foglio d’alluminio Infornare a 180 gradi per venticinque minuti sfornare, far riposare cinque minuti a teglia coperta e servire.

Fonte: http://lacucinadiclaudio.it/

Recommended For You

About the Author: PrM 1