A Giulia Fresca, conferita Casellati la prestigiosa Medaglia al Merito del Senato della Repubblica

Con una motivazione forte che evidenzia le caratteristiche umane della persona, la seconda più importante carica dello Stato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha voluto esprimere il suo apprezzamento a Giulia Fresca, ingegnere, accademica, giornalista e critico d’arte, con il conferimento della Medaglia del Senato della Repubblica, del diametro di 40 millimetri, raffigurante la facciata di Palazzo Madama.

La cerimonia di consegna si è svolta sabato scorso presso il Museo del Presente di Rende (CS), nel corso della serata di inaugurazione della mostra fotografica internazionale di Giulia Fresca, calabro-lucana nata a Manfredonia, “Around the world … withoutwords – Emotions and charm through the lens” ovvero “In giro per il mondo… senza parole – Emozioni e suggestioni dietro l’obiettivo”, visitabile fino al 22 novembre.

A consegnare il prestigioso riconoscimento è stato S.E. Antonio Reppucci, già Prefetto di Cosenza e Catanzaro, che ha espresso, a nome dello Stato Italiano, apprezzamenti ed encomi per quanto svolto da Giulia Fresca «nel corso della propria attività umana e professionale a favore della Cultura e del Sapere».

«Giulia Fresca – si legge nella motivazione – viaggiatrice instancabile nella Vita, Donna speciale, che percorre le strade del mondo con occhi, mente e cuore pieni di meraviglia, passione, coraggio e onestà per promuovere la bellezza, vederla, scriverla, fotografarla e viverla. Unica e immensa guerriera, testimone ed esempio per chi ha avuto l’onore di incontrarla, viene conferita, come riconoscimento meritato, la Medaglia del Senato della Repubblica»

Un riconoscimento che la Presidente, Elisabetta Casellati ha inteso esprimere per il tramite del Maestro Giacomo Vercillo, presidente dell’Associazione Club della Grafica che, grazie al “Galarte”, giunto all’anteprima della ventiduesima edizione proprio con la mostra di Giulia Fresca, ha mantenuto alto il valore dell’Arte e della Cultura, beneficiando sempre del Patrocinio del Senato.

Alla cerimonia di consegna della Medaglia, oltre al maestro Giacomo Vercillo, erano presenti: l’assessore alla Cultura del Comune di Rende, Marta Petrusewicz; il curatore artistico del Museo del Presente, Roberto Sottile; la presidente del “Gruppo Antropologico Rrotese”, Rose Marie Surace; il critico d’arte francese Ghislain Mayaud, curatore della mostra di Giulia Fresca; il presidente dell’Accademia Cosentina, Leopoldo Conforti, accompagnato dal Segretario perpetuo, Mario Iazzolino; il direttore generale della sede Rai Calabria, Demetrio Crucitti; il vice presidente nazionale del Sindacato dell’Esercito Italiano, Sandro Frattalemi; il Segretario Generale della Uil Pubblica Amministrazione e Vigile del Fuoco, Bonaventura Ferri; il segretario dell’Accademia Milesia, Francesco Galante; il Consiglio direttivo dell’Organizzazione di Volontariato “Network Esperti Tecnici per la Protezione Civile – S.O. Calabria”; il direttore di fotografia, premio Oscar 1990, Blasco Giurato con un messaggio dedicato a Giulia Fresca; numerosi presidenti di importanti associazioni culturali operanti sul territorio calabrese.

«È un’emozione senza precedenti – ha commentato Giulia Fresca visibilmente commossa -. Le parole rivolte alla mia persona rendono eccezionale quanto ho sempre ritenuto normale. Ciò mi responsabilizza di fronte all’intera Comunità e alle Istituzioni, a cui devo restituire il dono della fiducia con maggiore operatività e consapevolezza, affinché siano preservati i Valori fondanti dell’Essere Umano attraverso tutte le sue espressioni».

Recommended For You

About the Author: PrM 1