Manovra. Gelmini: Arriva patrimoniale casa, Governo attacca ceto medio

(DIRE) Roma, 14 Nov. – “Con la legge di bilancio del governo delle quattro sinistre arriva un attacco alla casa e, dunque, ai risparmi degli italiani. Un altro, l’ennesimo, colpo mortale al ceto medio, una nuova patrimoniale sugli immobili mascherata delle sigle Imu e Tasi. Con il loro accorpamento, infatti, aumenta l’aliquota di base dal 7,6 all’8,6 per mille: questo giochetto ai danni dei cittadini avra’ l’effetto di portare ad incrementare l’aliquota di base quei Comuni che finora applicavano l’aliquota di base Imu e non applicavano la Tasi). Allo stesso tempo, la manovra, fissa definitivamente all’11,4 per mille l’aliquota massima per alcuni Comuni – come ad esempio Roma e Milano – rispetto al limite ordinario del 10,6 per mille. Sparisce qualsiasi collegamento ai servizi, presente ora nella Tasi, e aumenta la tassazione sui proprietari di immobili affittati, scaricando su di essi la quota di imposta che nella Tasi era a carico degli inquilini. Per di piu’ la prima legge di bilancio del Conte Bis mantiene imposizioni vessatorie come quelle sugli immobili inagibili e su quelli sfitti per assenza di inquilini o acquirenti. Pd-M5S-Iv-Leu continuano, imperterriti, a concepire tasse su tasse, continuano senza vergogna a mettere le mani dello Stato nelle tasche degli italiani”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. (Com/Ran/Dire) 12:00 14-11-19

Recommended For You

About the Author: PrM 1