Imbalzano: “Non erogato assegno per servizio di trasporto per studenti diversamente abili dei centri diurni e riabilitativi”

“Il  comune con una mano da’ e con l’altra toglie”

“Ancora un’altro dramma rischia di abbattersi sui tanti studenti reggini diversamente abili che, a seguito della pubblicazione del bando comunale per l’erogazione dell’assegno di trasporto per la fruizione delle attività dei centri diurni e riabilitativi, e stante l’impossibilità del Comune di Reggio nel garantire esso stesso il servizio di trasporto nei confronti dei bisognosi, vedono ancora più lontana la certezza dell’erogazione del credito che permette a tanti di loro e soprattutto alle loro famiglie di far fronte a rilevanti quotidiane difficoltà economiche”.

E’ quanto afferma Pasquale Imbalzano, Consigliere Comunale di Forza Italia al Comune di Reggio Calabria, che fin dall’inizio della consiliatura ha inteso occuparsi della risoluzione delle problematiche a tutela dell’infanzia e dell’adolescenza, tra cui si ricordano le iniziative a favore delle Scuole paritarie d’infanzia e degli stessi assistenti educativi scolastici.

“Spiace dover prendere atto che a fronte di un bando pubblicato lo scorso agosto per i crediti che le famiglie degli studenti diversamente abili vantano dall’anno 2018 , ancora a distanza di diversi mesi dalla pubblicazione della graduatoria degli ammessi, gli stessi genitori si vedano eccepire dai responsabili degli assessorati competenti l’indisponibilità materiale delle medesime somme, nonostante le stesse siano state previste a bilancio e che lo stesso abbia ricevuto anzitempo approvazione dal Consiglio Comunale”, continua Pasquale Imbalzano.

“Noi crediamo che le difficoltà degli studenti diversamente abili, proprio per la condizione che gli stessi vivono, non possano aspettare sine die e che non possano esserci giustificazioni alcune rispetto alla mancata pronta liquidazione di queste somme.

Anzi esortiamo gli assessorati al Welfare e Istruzione, assieme all’ufficio Finanze, ad offrire immediata risposta alla richiesta di aiuto promanante da tante famiglie reggine che, per assicurare una adeguata e degna fruizione delle attività dei centri diurni e socio riabilitativi nei confronti dei loro figli, sono naturalmente orientati a sopportare enormi sacrifici logistici ed economici”, aggiunge il Consigliere Comunale.

“Tuttavia, proprio perché cittadini-contribuenti, non possono e non devono essere deluse le legittime aspettative di quest’ultimi rispetto al soddisfacimento dei bisogni primari garantiti dalla legge, pena l’inaccetabile venir meno del principio di coesione sociale e solidaristico che governa l’azione delle istituzioni del nostro Paese.

Non possiamo permetterci di far credere loro che vivere nella nostra Reggio rappresenti un’ineluttabile colpa!”, conclude Pasquale Imbalzano.

Recommended For You

About the Author: PrM 1