MES. Brunetta (FI): Servono responsabilità e coesione nazionale

(DIRE) Roma, 22 Nov. – “Se c’e’ proprio un tema che i mercati finanziari non stavano seguendo in questo momento e’ quello delle riforme europee. Concentrati sugli sviluppi della guerra dei dazi tra Stati Uniti e Cina, la riforma del MES e dell’Unione Bancaria era l’ultimo dei pensieri degli investitori. Bene in ogni caso che se ne parli, ma lo scontro che si sta verificando tra le varie forze politiche, di governo e di opposizione, sul delicatissimo tema delle riforme del Meccanismo Europeo di Stabilita’ (MES), del completamento dell’Unione Bancaria Europea e della riforma della governance del bilancio europeo, rischia di trasformarsi in un disastro per l’Italia, dopo quello del Fiscal Compact e del bail-in. Anche perche’, una volta messe le firme su quei documenti, i giochi sono fatti e non si puo’ piu’ tornare indietro. Per questo motivo e’ necessario che il clima italiano ed europeo si rassereni e si crei compattezza tra i vari attori in campo, in Italia e in Europa. È necessario, dunque, prendersi tutti una pausa, per avere il tempo di riflettere sui pro e i contro di questioni troppo importanti per essere affrontate nel giro di pochi giorni o settimane (nonostante il lungo dibattito preparatorio non sempre trasparente e accompagnato dalla necessaria attenzione in casa nostra). Servono razionalita’, coerenza e orgoglio, ma soprattutto senso di responsabilita’. È quanto serve in questo momento per dare l’immagine di un paese compatto, coeso che si faccia sentire ad una sola voce la sua posizione in Europa”. Lo scrive Renato Brunetta, deputato e responsabile economico di Forza Italia, in un editoriale pubblicato oggi su ‘Il Riformista’. (Com/Ran/Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1