Sud Sudan. Ambasciatore USA richiamato per consultazioni

Secondo Washington, è in corso una rivalutazione dei rapporti

(DIRE) Roma, 27 Nov.- Gli Stati Uniti hanno richiamato il loro ambasciatore in Sud Sudan, Thomas Hushek, per consultazioni in merito alle difficoltà di Juba nell’attuazione di un accordo sul governo di transizione. Si legge in un comunicato diffuso questa settimana dal dipartimento di Stato USA. Il richiamo dell’ambasciatore, si legge nella nota, “fa parte di un processo comprensivo di rivalutazione da parte degli Stati Uniti del rapporto con il governo sud-sudanese”. La formazione dell’esecutivo, secondo un’intesa firmata ad Addis Abeba, doveva avvenire entro il 12 novembre. Il 7 Novembre i due principali leader politici del Paese, il presidente Salva Kiir e Riek Machar, hanno però annunciato una proroga di cento giorni. Diverse sono le questioni che dividono le parti, dall’unificazione dei comandi militari ai confini degli Stati della Federazione. Indipendente dal 2011, segnato da una guerra civile durata cinque anni e in cui sono morte 400mila persone, il Sud Sudan è lo Stato più giovane del mondo. Gli Stati Uniti sono stati finora uno dei principali sostenitori di Juba, finanziata con circa un miliardo di dollari all’anno, principalmente nella forma di aiuti umanitari. (Gif/Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1