Reggio Calabria, Slow Food educa

I mesi di Ottobre e Novembre sono stati vissuti intensamente dai tanti soci volontari della Condotta. Due mesi di attività finalizzate alla divulgazione dell’Educazione al Gusto, un progetto importante di Slow Food a cui la Condotta di Reggio Calabria tiene moltissimo. Le attività e le collaborazioni messe in campo sono state una ulteriore conferma di quanto di buono, nei nostri 10 anni di operato sui territori della provincia reggina, abbiamo seminato.
Abbiamo partecipato a un incontro pubblico a Bagaladi – Città dell’Olio, dove abbiamo incontrato produttori e cittadini, argomentando su valorizzazione e tutela della biodiversità olivicola, sulle caratteristiche di un olio extravergine di qualità.
Insieme alla “Fondazione Antonino Scopelliti”, ente no-profit antimafia, abbiamo realizzato due incontri/laboratorio, dedicati a giovanissimi nell’ambito di progetti formativi dell’ente. La finalità dei due incontri è stato quello di poter dare ai ragazzi presenti, alcuni strumenti per una riflessione fondata sui valori della legalità, uno stimolo nella ricerca di una futura occupazione nel mondo del lavoro a partire dalla produzione agricola e/o zootecnica.
Per ultima, ma non certamente meno importante, l’attività nelle scuole condotta in collaborazione con l’Unesco di Vibo Valentia nell’ambito del proprio progetto per la conoscenza e valorizzazione della Dieta Mediterranea. 148 bambini e ragazzini incontrati in 5 plessi scolastici, a cui è stata data la possibilità di conoscere da vicino “il fantastico mondo delle api”.
Volentieri ci impegniamo a divulgare buone pratiche alimentari ed educazione al gusto perché siamo certi che, solo attraverso la conoscenza si diventa consumatori consapevoli.
Consumatori “buoni, puliti, giusti e…sani”.

Recommended For You

About the Author: PrM 1