Reggio Calabria, Falcomatà incontra i rappresentanti sindacali di Atam

Il sindaco: “Azienda in cima alle priorità dell’Amministrazione, proseguire percorso comune per aumentare dotazione personale e garantire ai cittadini un servizio sempre più efficiente e puntuale”

Proseguire insieme il percorso di sviluppo aziendale avviato in questi anni e rilanciare sulla prospettiva occupazionale mantenendo gli attuali livelli di personale ed aumentando le unità operative in servizio attraverso la procedura concorsuale appena bandita. Questo l’obiettivo dell’incontro tenutosi questa mattina a Palazzo San Giorgio tra l’Amministrazione comunale reggina, i vertici aziendali di Atam Spa ed i rappresentanti della triplice sindacale Cgil, Cisl e Uil. All’incontro con i rappresentanti sindacali dei lavoratori era presente il sindaco Giuseppe Falcomatà, insieme al consigliere comunale delegato alle Società Francesco Gangemi, l’Amministratore di Atam Francesco Perrelli.

“Lo stato di salute e la programmazione per lo sviluppo aziendale di Atam – ha spiegato il sindaco a margine dell’incontro – sono obiettivi che in questi anni sono sempre stati in cima alle priorità dell’Amministrazione comunale reggina. Lo dimostra concretamente il percorso che ci ha portato da un’istanza di fallimento in atto, che ricordiamo avrebbe significato il default finanziario dell’azienda ed il licenziamento di centinaia di persone, ad una condizione di serenità che ci consente di programmare il presente ed il futuro dell’azienda con una prospettiva di crescita”.

“Un percorso che – ha dichiarato ancora il primo Cittadino – abbiamo portato avanti con assoluta determinazione ed in stretta sinergia con l’Azienda, con i rappresentanti sindacali e con gli stessi lavoratori, che hanno dimostrato in questi anni il loro attaccamento all’azienda, operando sempre con grande senso di responsabilità, consapevoli del grande valore che Atam riveste non solo per la concreta erogazione dei servizi al cittadino, nell’ottica di una nuova idea di città che l’Amministrazione comunale ha messo in campo, ma anche dal punto di vista simbolico”. “In questo quadro di reciproca collaborazione – ha concluso Falcomatà – si inserisce la procedura concorsuale appena bandita, che ci consentirà di aumentare la dotazione organica di operatori in esercizio, dando un ulteriore apporto di forza lavoro, che naturalmente si accompagna all’obiettivo di mantenere quella già in esercizio, al fine di garantire ai cittadini un servizio sempre più efficiente e puntuale”.

Recommended For You

About the Author: PrM 1