Ex Ilva. Gelmini: Governo in confusione, serve agire con celerità

(DIRE) Roma, 11 Dic. – “Sulla vicenda dell’ex Ilva il governo e’ in confusione e sull’orlo di una crisi di nervi. L’esecutivo giallorosso, dopo mesi di immobilismo, non sa ancora come gestire questa crisi e adesso pensa ad un decreto per cercare goffamente di salvare il salvabile”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati. “Qualche giorno fa- aggiunge- prima il ministro Patuanelli e poi il premier Conte hanno evocato la partecipazione pubblica al salvataggio dell’acciaieria di Taranto. Per un’operazione di questo genere, che potrebbe avere solo natura temporanea ed eccezionale, servirebbe trasparenza, chiarezza e una vera politica industriale nazionale: tre elementi che per questa maggioranza sono lontani anni luce. Nelle ultime ore, anche la decisione della magistratura di chiudere l’altoforno 2 dell’impianto – a causa della quale partira’ a breve la procedura di cassa integrazione straordinaria per 3.500 lavoratori – rischia di gettare ulteriore benzina sul fuoco di una vicenda sempre piu’ complessa”. “Serve agire con celerita’ e non perdere altro tempo: Arcelor Mittal- conclude Gelmini- va inchiodata alle sue responsabilita’ e tutto il Paese deve comprendere l’importanza di salvaguardare e rilanciare la siderurgia, un settore fondamentale per la manifattura italiana e per tutta la nostra economia”. (Com/Pol/ Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1