Algeria. Presidenziali, crolla l'affluenza: hanno votato 4 su 10 - Ilmetropolitano.it

Algeria. Presidenziali, crolla l’affluenza: hanno votato 4 su 10

Gli exit poll danno in testa a primo turno vice premier Tebboune

(DIRE) Roma, 13 Dic. – In Algeria le elezioni presidenziali di ieri sono state segnate dall’astensionismo, il piu’ alto da quando nel 1962 il Paese ha raggiunto l’indipendenza: secondo i risultati ufficiali diffusi stamani dall’Autorita’ nazionale elettorale (Aine), hanno votato in media quattro algerini su dieci, pari al 39,93 per cento degli aventi diritto.
Stando invece alle prime proiezioni riportate da diverse testate locali, dei cinque candidati alla carica, Abdelmadjid Tebboune avrebbe superato la soglia del 50 per cento dei consensi. Se l’Aine lo confermera’, Tebboune potrebbe aver vinto al primo turno senza bisogno di andare la ballottaggio, fissato a fine mese.
Queste elezioni sono state precedute da proteste da parte del movimento popolare, “l’hirak”, che da febbraio manifesta ogni venerdi’ per chiedere il rinnovo completo delle cariche ai vertici del Paese e riforme democratiche.
Il movimento ha contestato da subito il fatto che i candidati siano espressione di anni di governo dell’ex presidente Abdelaziz Bouteflika, che si e’ dimesso ad aprile sulla scia di imponenti proteste di piazza in tutto il paese. Quindi l’hirak ha chiesto di boicottare le urne per far fallire le elezioni. Un invito che ha fatto presa in molte tra le principali citta’: stando ai dati non ufficiali diffusi da alcuni media, nella capitale Algeri l’affluenza sarebbe stata del 4,7 per cento, a Tlemcen dell’8,93, a Orano 7,22 per cento.
Praticamente nessuno invece sarebbe andato ai seggi a Tizi Ouzou e Bejaia: nelle due principali citta’ della Cabilia – tra le regioni piu’ ostili al governo attuale – ha votato rispettivamente lo 0,02 e lo 0,12 per cento.
L’ex primo ministro Tebboune, 74 anni, e’ stato primo ministro durante uno dei quattro mandati di Bouteflika, nella serata di ieri ha gia’ rivendicato la vittoria, che secondo il quotidiano ‘Tout sur l’Algerie’ si attesterebbe addirittura al 64 per cento.
L’hirak invece ha respinto i risultati e, come ogni venerdi’ da febbraio, ha annunciato nuove manifestazioni per oggi.
(Alf/Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1