Giustizia. A Tribunale Roma nuovi locali e tecnologia per abbattere file - Ilmetropolitano.it

Giustizia. A Tribunale Roma nuovi locali e tecnologia per abbattere file

(DIRE) Roma, 17 Dic. – La nuova sala d’attesa, il front office informativo, il sistema di distribuzione di numeri per favorire donne incinte, anziani e disabili, la piattaforma semplificata per le prenotazioni online. L’ufficio del Giudice tutelare del Tribunale di Roma, in via Lepanto 4, ha inaugurato oggi un pacchetto di migliorie al servizio ai cittadini con nuovi ambienti e l’uso della tecnologia per “sopperire alla mancanza di personale” e mettersi “sulla strada di un nuovo rapporto con la collettivita’, che ha diritto ad avere un servizio Giustizia efficiente e decoroso. Un piccolo passo avanti nel panorama giudiziario- lo ha definito Emilia Fargnoli, presidente della Nona sezione del Tribunale- e un segnale per l’ufficio, per i magistrati e per i cittadini”. Grazie alle novita’, cambiano i tempi e i modi d’attesa. In particolare e’ stata creata una corsia preferenziale per i disabili ed e’ stato sviluppato un servizio di prenotazioni online “utilizzabile da qualsiasi utente non qualificato senza il bisogno di registrazione” che permette di prendere appuntamento in un orario stabilito ed eventualmente disdire con altrettanta facilita’. E in collaborazione con il Consiglio dell’Ordine degli avvocati e’ stato attivato uno sportello per il pubblico, “una sorta di front office informativo- ha spiegato Fargnoli- dove l’utenza non qualificata viene coadiuvata, da avvocati esperti in materia, nella redazione di domande da proporre al giudice tutelare, cosi’ sollevando la cancelleria e rendendo piu’ ragionevoli i tempi di attesa”.
I nuovi servizi sono attivi da un paio di settimane, e l’inaugurazione e’ avvenuta questa mattina con un evento a cui hanno partecipato anche il Garante per l’infanzia e l’adolescenza del Lazio, Jacopo Marzetti, e il presidente del Tribunale di Roma, Francesco Monastero. “Per il Tribunale di Roma oggi e’ una bella giornata- ha detto Monastero- la sezione Tutela si dota di nuovi locali, che non significa solo risolvere il profilo logistico, ma ristrutturale completamente il servizio prenotazioni con particolare riferimento alle prenotazioni online. Significa mettere la parola fine alle lunghe e faticanti code che fino a ieri purtroppo gravavano su questo Ufficio e andare incontro alle fasce piu’ deboli della popolazione alle quali il Tribunale civile e penale e’ stato sempre vicino. Questo lavoro- ha aggiunto – e’ frutto di una sinergia col ministero, che ha messo a disposizione le risorse necessarie, e del personale amministrativo che nonostante le criticita’ si presta con spirito di sacrificio encomiabile”.
(Fla/ Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1