Il Natale Live Muse tra documentari d'arte presepiale della storica famiglia Muscari Tomajoli e Pietrogrande Manganella ed incontri culturali sul territorio - Ilmetropolitano.it

Il Natale Live Muse tra documentari d’arte presepiale della storica famiglia Muscari Tomajoli e Pietrogrande Manganella ed incontri culturali sul territorio

Un particolare del presepe storico di Casa Pietrogrande Manganella

In piena attività la programmazione Live del Natale 2019 de “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria che, continua gli appuntamenti dedicati al periodo più bello dell’anno, in una full immersion nel mondo del presepe e nelle tradizioni popolari regionali. Il presidente Giuseppe Livoti ricorda come gli incontri sono in progress e si svolgono su tutta la provincia reggina oltre che a Reggio Calabria città partendo dal viaggio in Basilicata per scoprire i presepi nelle Dolomiti lucane. La tradizionale “Messa della Cultura” che si tiene da  20 anni, alla chiesa di Santa Maria del Divino Soccorso di Reggio Calabria per un momento di fede e di coesione tra Le Muse ed il territorio tenuta il 22 dicembre è stata l’occasione per presentare e benedire, il distintivo in argento realizzato dall’orafo reggino Giovanni Malavenda e consegnarlo nella medesima serata a tutti i soci. La passione per la riscoperta della nostra storia locale, invece,  ha portato il presidente Livoti a realizzare due speciali dedicati al mondo del presepe e questo grazie al format Casa Reale di Melito tv ed all’ing. Bruno Taverna, che ha permesso di creare approfondimenti su due storiche famiglie Muscari Tomajoli e Pietrogrande Manganella. Il presidente Muse ha  intervistato la signora Ada Versace Muscari Tomajoli insieme alle nuore Mirella Travia e Donata Malara, ed ha così avuto la possibilità di ricordare il ruolo della famiglia in quel di Laureana di Borrello dopo il terremoto del 1783 con la creazione dello storico asilo o ancora usi e costumi con la visione per la prima volta, di pezzi unici in cera, pastori settecenteschi “abigail”, o ancora una realizzazione primi novecento di presepe mediterraneo in argilla o la preziosa statua di Maria Bambina in fasce che viene consegnata alla parrocchia di Laureana l’otto dicembre di ogni anno per celebrare la Festa dell’ Immacolata. Altra storia quella legata al –presepe garibaldino- acromo, appartenuto al Generale Bondi ed oggi alla discendente Giovanna Manganella che ha ricordato anche l’usanza dei discendenti di nobile famiglia di portare nelle varie stanze delle loro residenze dei –bambinelli- riccamente vestiti come simbolo di benedizione ed abbondanza la notte del 24 dicembre. Un percorso che arricchisce il lavoro che fa da tempo l’associazione anche con l’appuntamento delle scorse settimane dedicato alla pittura con un’opera tardo settecentesca ( realizzata nel Nord Italia) in prestito

Un particolare del presepe storico di Casa Muscari Tomajoli

dal collezionista Bruno Amaddeo e portata alla sede Muse o ancora l’esame di Natale in Casa Cupiello raccontato dalla prof.ssa Marcella Falcone oltre agli inediti pezzi storici della Chiesa di Maria SS. della Consolazione di Oliveto commentati dalla prof. Angela Chilà. Tra gli appuntamenti anche la presenza del presidente Livoti in qualità di critico d’arte nei giorni scorsi a Palazzo Amaduri  a Gioiosa Jonica alla presentazione dei pezzi di proprietà del Comune di  Donna Gemma Morizzi, importante coroplasta e discendente dello scultore dell’800 Rocco Murizzi, il tutto organizzato dall’amministrazione comunale con il suo sindaco Salvatore Fuda. Appuntamenti che l’associazione crea in sinergia e volti alla promozione anche di linguaggi artistici diversi come la mostra che sarà possibile visitare fino al 15 gennaio 2020 presso la sede di via San Giuseppe dedicata alle “Sfere d’artista” e che vede la partecipazione dei pittori e fotografi calabresi: Cristina Benedetto, Ileana Mauro, Ornella Cicuto, Lia Antonini, Mimma Gallelli, Santina Milardi, Francesco Logoteta, Domenica Gorgone, Grazia Papalia, Pierfilippo Bucca, Manuela Lugarà, Daniela Campicelli, Antonella Laganà, Marisa Scicchitano, Adele Leanza, Maria Teresa Cereto, Gabriele Marsico, Rossella Marra, Maria Iofalo, oltre all’esposizione di letterine di Natale a cura della collezionista Dafne Nocito.

Recommended For You

About the Author: PrM 1