Gioia Tauro (RC), 9 denunce e 100mila euro di contravvenzioni per violazioni amministrative

L’azione congiunta dei militari dell’Arma ha visto, durante questo primo periodo delle festività natalizie, un’intensificazione dei controlli su tutto il territorio della piana di Gioia Tauro, ha portato il deferimento in stato di libertà di diverse persone e altrettante sanzioni pecuniarie per violazioni amministrative. Nel corso del servizio, che ha visto impiegate complessivamente oltre 200 pattuglie dell’Arma e ha visto comminare sanzioni al codice della strada per oltre 80 mila euro, i militari della sezione radiomobile della compagnia gioiese hanno denunciato a piede libero, il 27enne gioiese D.C.A.S., il quale è stato sorpreso alla guida dell’autovettura con un tasso alcolemico pari a 1,05 gr./lt.; allo stesso modo, sempre gli stessi militari hanno sorpreso alla guida di una Fiat Panda, il 19enne di Gioia Tauro D.A., con un tasso alcolemico di 0,57 gr/lt, per il giovane, invece, è scattata la sanzione amministrativa di 800 euro circa, in quanto neo-patentato, di età inferiore agli anni 21. Contestualmente, i militari della stazione carabinieri di Rizziconi hanno deferito in stato di libertà T.V., 36enne gioiese già noto alle Forze dell’Ordine, accusato di tentato furto aggravato, poiché all’interno di un negozio di un noto centro commerciale della, è stato trovato in possesso di un’autoradio del valore di circa 300 euro, abilmente occultata sotto gli indumenti. Inoltre, nell’ambito dei controlli in materia di artifizi pirotecnici e materiali esplodenti, fenomeno diffuso in special modo durante quest’arco dell’anno, sempre i militari della stazione di Rizziconi hanno deferito in stato di libertà M.F., 51enne del posto, poichè trovato in possesso di 33 petardi artigianali, privi di marca e di etichettatura, di colore nero a forma cilindrica, celati in una busta di plastica nascosta all’interno del vano posteriore dell’autovettura familiare. Dovrà rispondere dunque del reato fabbricazione, commercio abusivo e omessa denuncia di materie esplodenti.

Sempre nel corso del servizio, i Carabinieri della Stazione di Feroleto della Chiesa, hanno deferito in stato di libertà una 69enne del posto, poiché a seguito di un sopralluogo congiunto con i tecnici comunali è stata riscontrata la presenza di un muro in cemento armato, aggiunto alla propria abitazione, senza alcun permesso a costruire e omettendo la redazione di un progetto esecutivo. Per la donna, pensionata e incensurata, è scattata la denuncia per abusivismo edilizio. I militari della Stazione di Feroleto della Chiesa, inoltre, hanno denunciato a piede libero G.F., 47enne di Galatro, fermato alla guida del proprio autoveicolo con un tasso alcolemico di 1,19 gr/lt, il quale, a seguito di controlli più approfonditi, veniva trovato anche in possesso, senza giustificato motivo, di due coltelli di lunghezza di 16 e 20 cm ciascuno, occultati nel vano portaoggetti dell’autovettura. Il reato contestato all’uomo è stato quello di porto di armi ed oggetti atti ad offendere, nonché la guida in stato di ebrezza alcolica. L’azione congiunta dei militari ha interessato anche l’entroterra, ove i Carabinieri della Compagnia di Taurianova hanno deferito in stato di libertà due giovani: L.V., cl. ’97 e A.M., cl. ‘99, in quanto a seguito di perquisizione personale, sono stati trovati rispettivamente in possesso di un coltello della lunghezza di 13 e 10 cm. Anche loro dovranno rispondere del reato di porto di armi ed oggetti atti ad offendere. Inoltre, a seguito di serrati controlli alla circolazione stradale posti in essere in quest’area della provincia, i militari della Compagnia di Taurianova hanno denunciato a piede libero P.S. cl. ‘99, alla guida della sua autovettura senza titolo abilitativo alla guida, con recidiva nell’ultimo biennio e un 26enne di Rizziconi, in evidente stato di ebbrezza, con un tasso di 0.66 gr/lt, al giovane è stata immediatamente ritirata la patente, a cui dovrà rinunciare per un periodo tra 3 mesi e 6 mesi. Per ciò che riguarda il controllo del rispetto della normativa ambientale e agroalimentare da parte degli esercizi commerciali, i militari della Compagnia di Taurianova, hanno ispezionato una macelleria di Polistena, a cui è stata irrogata una sanzione amministrativa per un importo di 2.000 euro, poiché è stata accertata la violazione alle procedure di autocontrollo alimentare HACCP.

Infine, nell’ambito del contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari della Compagnia di Taurianova hanno deferito in stato di libertà A.F., 46enne del posto, trovato in possesso di oltre 10 grammi di marijuana, suddivisa in 4 parti, occultata all’interno della propria abitazione. Il servizio straordinario di controllo del territorio ha interessato anche l’area urbana di Palmi e Seminara e quella aspromontana di Santa Cristina d’Aspromonte, Sinopoli, Delianuova, Cosoleto e Oppido Mamertina. I controlli in queste zone hanno coinvolto complessivamente oltre 180 persone e più di 100 veicoli, con 15 sanzioni amministrative comminate per un valore di circa 7.000 euro totali. In definitiva, anche questo rilevante risultato operativo rientra in una precisa strategia, fortemente voluta dal Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria, per la lotta ai reati di criminalità diffusa, con particolare attenzione al periodo delle festività natalizie. Dalle caserme dell’Arma fanno sapere che ogni notizia utile può sempre essere segnalata, anche utilizzando il numero unico di emergenza 112.

Comunicato Stampa – Carabinieri

Recommended For You

About the Author: PrM 1