C.M. Reggio Calabria, il Sindaco sulla sventata aggressione della donna residente sul Viale Aldo Moro

“Ancora una volta le cronache ci consegnano un’aggressione ai danni di una donna perseguitata dal proprio ex compagno. Da uomo, da padre e da cittadino, ancor prima che da sindaco, non posso che provare disgusto nei confronti di chi si scaglia, in maniera insensata e brutale, contro qualsiasi persona e, soprattutto, se quella è la persona che dice di amare. L’amore è, senza dubbio, un’altra cosa”. È il commento del sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà dopo i fatti di martedì scorso, quando un giovane non è riuscito nel proprio intento criminale soltanto per la prontezza della vittima e per il puntuale intervento dei Carabinieri. “Fortunatamente – ha aggiunto l’inquilino di Palazzo Alvaro – gli uomini dell’Arma hanno scongiurato il peggio sul viale Aldo Moro a Reggio Calabria dove, la vigilia di Natale, un 34 enne ha provato a dar fuoco all’abitazione della propria ex. Qualcosa di inaudito, finanche in immaginabile, che porta a manifestare tutta la mia solidarietà e quella dell’istituzione che rappresento alla donna che ha rischiato di diventare l’ennesimo caso di femminicidio ed a tutta la sua famiglia”. “Ancora è vivo in tutti noi – ha aggiunto – lo sgomento per il tentato omicidio di Maria Antonietta Rositani, la donna aggredita e data alle fiamme dal marito lo scorso 12 marzo in città. Storie come la sua e come quello delle tante vittime di violenza domestica, devono farci profondamente riflettere. È ora di dire basta. L’uomo dimostri sempre di essere uomo. Chi si comporta in maniera aggressiva, persecutoria e irrazionale macchiandosi di efferati delitti deve essere perseguito perché non possa più nuocere a nessuno”.

Recommended For You

About the Author: PrM 1