Portogallo: propone la fine del “Paradiso Fiscale” 2020

Il Portogallo dichiara la fine del “Paradiso Fiscale” proponendo con un emendamento della legge finanziaria 2020 una tassa del 10% (pagamento minimo di 7.500 euro) sulle entrate previdenziali degli stranieri “residenti non abituali” in loco, come dichiara il TGcom 24, applicabile solo ai nuovi arrivati, non interesserà dunque retroattivamente chi già usufruisce dei benefici fiscali. Il Portogallo nel 2009, in piena crisi finanziaria, aveva approvato l’ingresso di “immigrati economici” che vivessero per almeno sei mesi l’anno nel Paese, permettendo loro di percepire gli assegni previdenziali per intero, cioè non pagando tasse su di essi. L’emendamento promosso dai socialisti non è ancora andato ai voti, ma si spera in una maggioranza dei seggi.

SM

Recommended For You

About the Author: PrM 1