Napoli. Sparatoria con ferito lo scorso Aprile. 3 Misure cautelari

Comando Provinciale di Napoli – Napoli, 31/01/2020 11:08
E’ stata eseguita da personale della Sezione Operativa del Nor della Compagnia dei Carabinieri di Castello di Cisterna (Napoli) un’ordinanza applicativa delle misura cautelare personale della custodia in carcere, emessa dal Gip dei Tribunale di Napoli su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, nei confronti di 3 indagati, ritenuti gravemente indiziati, a vario titolo, di tentato omicidio e porto illegale di armi da fuoco, entrambi aggravati dal cosiddetto metodo mafioso, avvenuti il 14 Aprile 2019 a Brusciano. Il provvedimento cautelare eseguito scaturisce dalle indagini compiute dai Carabinieri di Castello di Cisterna a seguito di una sparatoria tra opposte fazioni criminali, che provocava il ferimento di un pregiudicato del posto. L’indagine ha, in particolare, consentito di ricostruire il citato agguato camorristico, nel corso del quale sono stati esplosi oltre 15 colpi di arma da fuoco in strada, tale da mettere a repentaglio l’incolumità anche di numerosi passanti; accertare che ad aprire il fuoco erano due appartenenti all’organizzazione camorristica ”Clan Palermo”, destinatari dell’odierna misura; identificare un ulteriore reo, appartenente al clan ”Rega”, anch’egli responsabile della sparatoria, intervenuto ”a difesa” della vittima dell’agguato.

Recommended For You

About the Author: PrM 1