Tragedia in aeroporto a Bangkok, aereo schiaccia carrello rimorchio e uccide addetto di pista - Ilmetropolitano.it

Tragedia in aeroporto a Bangkok, aereo schiaccia carrello rimorchio e uccide addetto di pista

Il dramma è accaduto oggi, intorno alle 8, al Don Mueang International Airport di Bangkok, capitale della Thailandia. Mentre un Boeing 737 della compagnia Nok Air veniva spostato con un carrello rimorchio è andato fuori controllo e ha travolto e ucciso un addetto di pista, rimasto letteralmente schiacciato sotto l‘aereo. Un secondo meccanico che era a bordo del camioncino da rimorchio travolto è rimasto ferito gravemente nella collisione ma è vivo. Nella circostanza l’aereo stava per essere allineato alle piattaforme con uno dei carri attrezzi usati solitamente. Durante la manovra qualcosa è andato storto: il cavo che teneva legato il grosso apparecchio al camioncino di rimorchio è improvvisamente saltato. Come di vede in un drammatico video diffuso online, al link https://www.youtube.com/watch?v=_2l2_rF3_hc , il furgone si è fermato di colpo ma lo slancio ha fatto scattare in avanti il ​​jet che si è repentinamente girato su se stesso schiacciando il piccolo veicolo. A bordo del carro vi erano due addetti di pista, uno dei quali è rimasto letteralmente schiacciato sotto la fusoliera del Boeing. Inutili per lui i successivi soccorsi dei vigli del fuoco e dei servizi sanitari giunti sul posto. Thanisorn Oncha-am è morto per le gravi ferite riportate nell’impatto. Un secondo meccanico che era a bordo del rimorchio è rimasto ferito gravemente nella collisione ma è vivo. Il volo DD6458 di Nok Air, era diretto a Nakhon Si Thammarat. L’aereo coinvolto è stato messo a terra. Un aereo sostitutivo è partito alle 9:50 con tutti i passeggeri. Sull’incidente, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”,  le autorità locali hanno subito avviato le indagini per stabilire quanto accaduto ed eventuali responsabilità.

CS Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”

Recommended For You

About the Author: PrM 1