Cellulari amarcord. La rivincita del design retrò sugli smartphone e non solo

Siamo abituali ai super piatti, super lucidi, a breve trasparenti e anche flessibili smartphone. In Italia infatti gli smartphone sono 43.600.000 e, per la prima volta, superano numericamente gli apparecchi televisivi (42.300.000, diminuiti di 400.000 unità rispetto allo scorso anno, presenti nel 97,7% delle famiglie italiane che ne hanno in media 1,7% per abitazione). Questo quadro è stato elaborato dal Censis e si riferisce al 2019.

Il mercato è florido e giustamente come in ogni settore vengono presentate novità che a volte volgono lo sguardo al passato.

Basti pensare alla presentazione del vecchio nuovo Commodore 64 e al successo che ha avuto, soprattutto sui 40enni. Uno sfavillante modello 8 bit che detiene il Guinness dei primati di vendite ha recentemente fatto letteralmente impazzire i nostalgici di tutto il mondo.

Se la cosa ha funzionato con i computer, per non parlare dei giochi che vengono rilanciati per Playstation come Pac man e Super Mario, perché non dovrebbe funzionare con i telefonini?

Infatti!

Poche settimane fa è circolato su web un video che mostrava un feature phone di Nokia. Quindi schermino piccolo, tastierina e formato small, nulla a che vedere con gli attuali smartphone. Ma questo pezzo del ‘900 nasconde un segreto, è “pilotato” da Android. Prodotto da HMD Global potrebbe essere svelato al MWC 2020 di Barcellona.

Se così fosse, grazie alla presenza del sistema operativo made in Google, personalizzato appositamente per i telefonini, il Nokia 400 avrebbe a bordo tutte le Google Apps (Chrome, Gmail, Maps) e supporterebbe le app più popolari da FaceBook a Instagram. Permetterebbe la navigabilità e l’interazione con piattaforme di gioco, dai sempreverdi Tetris in tutte le salse, a quelli che possiamo definire guilty pleasure come i giochi da casino, amatissimi dalle medesime fasce di età che, in chiave amarcord, hanno il debole per l’estetica vintage come quella del caro vecchio Nokia, oggi potenziato. Tra l’altro, questo tipo di portali dedicati al gaming fungono da cartina di tornaconto, ideali per intercettare le tendenze del momento: dai bonus alla tematizzazione, in chiave country piuttosto che Caribbean, i siti di giochi on line con casinò in streaming sono estremamente sensibili alle mode del momento, interpretano il gusto e le mode attuali ed offrono, insieme alla grafica tematica, vere e proprie esperienze live capaci di ‘teletrasportare’ in diretta il gamer nelle più note sale da gioco del mondo.

La moda e le tendenze creano l’anima del mercato, come si suol dire nulla passa tutto si trasforma. Dai pantaloni a zampa o lo stile eighties che ha fatto la fortuna delle grosse catene come Zara e Mango, all’arredamento anni ’60 su cui il colosso Ikea ha creato una linea dedicata. Fino ovviamente alla tecnologia il passato ritorna, pilotato, potenziato, rivisitato.

Forse il design del secondo ‘900 ha ancora molto da raccontarci.

Recommended For You

About the Author: PrM 1