Castorina alla settima conferenza internazionale dei giovani amministratori

“Sul sociale c’è tanta strada da fare ma partendo da zero  avviate e spese importanti risorse per le fasce deboli”

Si è svolta tra Strasburgo e Vienna la settima Conferenza Internazionale degli Amministratori promossa ed organizzata da Act Now  che ha visti protagonisti oltre 200 partecipanti provenienti da trenta differenti paesi,  dal Medio Oriente al Nord Europa  tra Sindaci, amministratori e giovani impegnati nel sociale e nel mondo universitario per affrontare il tema della coesione sociale. L’appuntamento si è svolto sotto l’egida del Presidente federale austriaco Alexander Van Der Bellen. A rappresentare la Calabria Antonino Castorina per il Comune di Reggio Calabria, Luca Gaetano Vice Sindaco di San Ferdinando, Stefano Calabrò Sindaco di Sant’Alessio di Aspromonte e Luca Cristarella Consigliere degli Studenti alla Università Mediterranea di Reggio Calabria. Il consigliere Antonino Castorina ha raccontato l’impegno che in questi anni ha portato avanti il Comune di Reggio Calabria sul sociale in maniera virtuosa nonostante le difficoltà economiche dell’ente ed una condizione di partenza deficitaria. “Nell’ambito delle azioni del Pon Metro –  afferma Castorina-  è stato indetto un avviso pubblico per la selezione dei soggetti che potranno beneficiare di apparecchiature domotiche che favoriscano la conservazione dell’autonomia domestica e l’autosufficienza delle persone con disabilità o difficoltà motori per mezzo del quale  l’amministrazione comunale ha inteso effettuare un intervento dedicato allo sviluppo sostenibile attraverso il miglioramento della qualità dei servizi e la promozione dell’inclusione sociale”. “La prospettiva che come amministrazione comunale ci siamo posti – continua Castorina – è stata quella di sostenere una serie di percorsi innovativi multi-dimensionali e integrati di accompagnamento all’abitare rivolti ad individui e/o nuclei familiari svantaggiati che manifestano difficoltà nella vita quotidiana all’interno della propria abitazione e la riduzione del numero di famiglie con particolari fragilità sociali ed economiche in condizioni di disagio abitativo”. “Insieme al Sindaco Falcomatà -prosegue Castorina –  abbiamo posto a livello nazionale con grande forza e convinzione la necessità di lasciare libertà ai sindaci sulle scelte che riguardano l’avvio di nuovi asili o la destinazione delle risorse a sostegno del servizio,  raccontando come a Reggio Calabria,  con la rimodulazione del Poc Metro,  sia stata definito il rafforzamento di un quadro di servizi fondamentali per potenziare le aree degredate, la rete dei servizi di asili nidi, dell’assistenza nelle scuole, dell’assistenza domiciliare agli anziani e ai disabili, al rilancio di laboratori sociali per disabili adulti e, non ultimi, ai servizi di mobilità per i cittadini diversamente abili”. “Un lavoro di squadra – conclude Castorina – che rivendichiamo con orgoglio e che in collaborazione con la città Metropolitana vogliamo potenziare e proseguire”.

Recommended For You

About the Author: PrM 1