Calabria. Reperti garibaldini di Melito saranno salvati

Un canone e l’ancora del delitto del piroscafo “Torino”

(DIRE) Reggio Calabria, 25 Feb. – I carabinieri e gli agenti del corpo della polizia locale di Melito Porto Salvo (Reggio Calabria) hanno garantito le operazioni di trasporto e messa in sicurezza del cannone, appartenente al relitto del piroscafo ‘Torino’, al museo Garibaldino sul lungomare dei Mille di Melito Porto Salvo. L’operazione, promossa dall’Arma e all’amministrazione comunale, si e’ resa necessaria perche’ il reperto, temporaneamente affidato ad un privato cittadino per il restauro, rischiava di deteriorarsi poiche’ esposto alle intemperie.
Il cannone sara’ conservato all’interno dei locali del Museo Garibaldino assieme all’ancora del piroscafo, esposta all’ingresso del museo, anch’essa a rischio di deterioramento.
I reperti furono rinvenuti nello specchio acqueo antistante il lungomare dei Mille di Melito Porto Salvo, dove giace sul fondo il relitto del piroscafo ‘Torino’, arenatosi la notte tra il 18 e il 19 agosto 1860, dopo lo sbarco sulla spiaggia melitese di Garibaldi e delle camicie rosse.
Nei prossimi giorni la soprintendenza di Reggio Calabria, oltre a valutare lo stato dell’ancora e del cannone, effettuera’ unitamente ai carabinieri subacquei di Messina, una ricognizione subacquea del relitto del piroscafo per valutarne le condizioni complessive.
(Mav/Dire)

Recommended For You

About the Author: PrM 1